Pubblicato da: cescocesto | 18 novembre 2005

Riflessioni tristi..

Oggi è indubbiamente stata una giornata, nel complesso, positiva (quindi un sassolino dentro la scatola!): siamo entrati un’ora dopo dormendo un’ora di più, il dimitri non mi ha interrogato, ho abbondantemente mangiato, e ho rivisto, dopo più di otto mesi, la mia amica Colle, passando un bel pomeriggio in sua compagnia. Ma parlare con lei, che non vedevo da così tanto tempo, ha riaperto un ferita recente quando mi ha chiesto come stavo e come avevo affrontato la perdita di Aston.. Subito mi è venuto un brivido lungo la schiena, che ha persistito mentre raccontavo l’inferno che abbiamo passato in queste tre settimane.. Non era certo la prima volta che ripensavo a lui, ma finora erano stati solo pensieri e immagini nella mia mente, mentre sentire le mie stesse parole uscire dalla bocca e raccontare tutto ha reso la cosa, come dire.. più reale. Non sono nemmeno in grado di spiegarlo (rileggendo quello che ho scritto mi rendo conto che non descrive assolutamente ciò che provavo, ma è il meglio che posso fare..), ma è stata una sensazione stranissima e molto brutta. Ho ripensato a lui e il ricordo più vivo che ho è io e lui a luccacomics l’anno scorso.. Un divertimento e una spensieratezza che non torneranno, ma io continuo ancora a chiedermi perchè? Perchè? Mi sembra ancora impossibile che lui non ci sia, che non andremo più in fumetteria insieme, che non litigheremo perchè lui vuole che io compri i suoi film in dvd e io non li voglio.. E mi sono arrabbiato con me stesso perchè la mia vita va avanti e a volte non penso nemmeno a lui, ma poi mi dico che è necessario, che una persona non può vivere nel dolore per sempre, perchè segnerebbe la sua stessa fine e si annullerebbe del tutto. Quanti, quanti momenti buttiamo via, a spappolarci alla tv guardando programmi idioti, a fare cose inutili, che non cambiano e non cambieranno la nostra vita, quando potremmo invece spendere questo tempo con le persone a cui vogliamo bene, oppure facendo qualcosa di realmente utile, che fa star bene noi e gli altri.. Ma queste domande non avranno risposta, perchè finchè l’uomo non si trova di fronte alla morte non si rende conto di quanto è importante e fugace la vita..
 
"Persuaditi di questa verità: una parte del tempo ci è tolta, di un’altra siamo privati senza che ce ne accorgiamo, un’altra ancora ci sfugge. Ma la perdita più vergognosa è a causa della nostra negligenza: se vorrai prestare un po’ di attenzione ti accorgerai che gli uomini trascorrono la gran parte della vita operando malamente, non poco tempo facendo niente, tutti i giorni occupandosi di cose diverse da quelle di cui uno dovrebbe occuparsi. Orsù, dimmi, conosci tu qualcuno che non disprezzi del tutto il tempo, che riconosca il valore di una giornata, che si renda ben conto che non passa giorno senza che egli muoia un poco? […] non lasciarti sfuggire un’ora sola. Se sarai padrone del presente, meno dipenderai dall’avvenire."

Responses

  1. ti voglio tanto bene….


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: