Pubblicato da: cescocesto | 12 febbraio 2006

Pisa andata e ritorno – ovvero: sentirsi stupidi all’università

Mi decido finalmente a pubblicare un nuovo intervento sul mio caro vecchio blog, e lo dedico all’attività che io e la Nerina abbiamo intrapreso per una dico una settimana: lo stage a Pisa alla facoltà di Matematica. Tra mezzi geni figli di papà, ragazze-folletto vestite di colori sgargianti e un gran numero di capelloni, io e Giulia eravamo le persone più normali, decisamente scolvolte da ciò che viene fatto in quel luogo. Premesso che molto probabilmente tra le attività fattibili abbiamo scelto il laboratorio più cervellotico, in questi quattro giorni ci siamo sentiti veramente stupidi, circondati da "fattoriali" (kappaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!), binomi di Niuton e teoremi indecifrabili.. Si può dire che le lezioni collettive erano già più terra-terra: l’algoritmo alla base di Google, Linux.. eppure due erano veramente sconvolgenti: "Matematica nell’economia" e.. rullo di tamburi.. "La parabola del lapillo"!! Me le sono abbondantemente dormite.. anzi, non posso nemmeno dire di essermele dormite, perchè Giulia mi tirava gomitate nello stomaco ogni tre secondi quando si accorgeva che la mia testa si inclinava pericolosamente a una parte.. Finite le lezioni collettive, è toccato ai laboratori, dove io e Giulia abbiamo scoperto di esserci segnati a quello per gli pseudo-geni! In quattro lezioni abbiamo veramente toccato il fondo, devo dire per la prima volta: "non ho capito un accidente!".. Il terzo giorno è stato il massimo: ci eravamo ormai arresi, e ci facevamo i disegnini sui fogli, mentre il prof pensava che discutessimo della dimostrazione cervellotica che stava facendo.. Abbiamo anche appurato che alla facoltà di matematica esistono solo pelati e capelloni, gli altri sono tagliati fuori in partenza.. L’unico "normale" -ovviamente parlando di capelli- era un prof che però parlava come "fluoooooooooooooooooooooooooooooooooro", super svampito che ad un certo punto ha anche volato in aria la spugna tipo saponetta..
 
Insomma gente, il morale della favola è: non andate a matematica.. siamo rimasti sconvolti e impressionati..
 
Kapppppppppppppppppppppppaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!
 
PS: ormai sono un vecchio diciannovenne, sigh sigh.. la pubertà è alla fine.. presto avrò una crisi di mezza età e mi metterò con una undicenne..
Annunci

Responses

  1. pucciolino pucciolino..io l\’ho sempre detto che in realtà non sei te il genio(ma lo sono io!!),ed è giunta finalmente l\’ ora di svelarlo al mondo!!! muuuuhahahahahahah… in realtà lo stage che hai fatto è stato accuratamente organizzato xke vi partecipasse solo la feccia della feccia dell\’insulto alla stupidità,e nonostante ciò non sei stato all\’altezza della situazione(he he he). ti rinnovo il mio avvertimento(tante volte tu te ne dimenticassi): occhio che quest\’anno sono minacciosa(gioco anche a rugby) e ti do le buccie!!!!!! in attesa che il resto del mondo scopra il tuo falso-genio ti faccio tantissimi strauguri di compleanno!!!!!!!!!!! ti voglio bene pucciolo. abrà…by l\’insidiosissima franciols (si si…quella che ni puzza ir culo di biscotto!!) 

  2. ancora tanti auguri di buon compleanno…caro 19enne senza barba…ti mando ancora tantissimi baci!ti voglio bene!

  3. Cesco miraccomando ricoradti del fattoriale e di kapppppppppppppppppppppaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: