Pubblicato da: cescocesto | 20 ottobre 2006

Scrivere aiuta a vivere meglio

Ed eccoci qua, alla fine di un’altra settimana. Ci sarebbero tante cose da dire e tante cose da raccontare, tra cui la stimolante litigata sul treno (l’ennesima!) che ha visto contrapposti me e Daniele per la fazione degli "sporchi comunisti" contro Desy e Lore per la fazione dei "berlusconiani coi paraocchi" (più Lore che Desy col paraocchi però), che ha quasi coinvolto l’intero scompartimento, curioso e attratto dalla nostra passione nell’esposizione: tra urla, vene pulsanti e gesti minacciosi infatti si può dire che abbiamo dato spettacolo! Ma oggi non voglio parlare di questo fatto (che verrà comunque spesso ricordato.. appuntamento a venerdì prossimo!) nè di altri fatti eclatanti. No, oggi torno al caro vecchio intervento pseudo filosofico.
-piccola pausa, perchè negli interventi filosofici è sempre difficile trovare un degno inizio-
In questi giorni ho pensato molto a quanto è bello e utile scrivere. Spulciando tra una miriade di blog ne ho trovati alcuni davvero belli e interessanti, i cui autori potrebbero benissimo competere con scrittori professionisti; e da qui parte la mia riflessione sulla scrittura..
Scrivere è "bello", inteso nella mia concezione di bellezza, di cui un ottimo esempio è la definizione kantiana: senza utile, senza fine, senza concetto.
E’ bello senza utile, perchè quelli che hanno avuto la fortuna di riuscire a rendere attraverso la parola scritta le emozioni, le sensazioni e le riflessioni su di esse non ne ottengono nulla, se escludiamo ovviamente gli scrittori, ma io parlo in generale: l’unica cosa che si può ottenere è un po’ di soddisfazione quando si ricevono i complimenti per quello che si è scritto (se scritto bene ovviamente!).
E’ bello senza fine, perchè il fine di queste -chiamiamole come vogliamo- "riflessioni", "flussi di coscienza", "memorie", "poesie", non è nessuno: esse esistono e sono fini a sè stesse; se proprio devono essere utili a qualcuno (qui parlo per esperienza personale) sono semplicemente utili a chi scrive.. scrivere permette di abbandonarsi a sè stessi, lasciando semplicemente fluire le parole dalla penna stilografica, dalla matita o dalla tastiera del pc: quante volte capita di sentire qualcosa "dentro", qualcosa di indefinito, che sembra debba uscire, ma a cui non riusciamo a dare una spiegazione? Trovarsi davanti un grande foglio bianco -o uno schermo nero come nel mio caso- e avendo a disposizione una penna o una tastiera è una cosa emozionante, perchè è il primo passo, quello che compiamo noi da soli, prima di abbandonarci e lasciare che la storia esca dalla nostra mente, concretizzandosi in parole e frasi. Noi non siamo altro che il mezzo: le storie vivono in noi, sopite; quando è giunto il loro momento, premono per uscire e attraverso di noi diventano reali. Alcune non matureranno mai, restando per sempre idee e pensieri, altre non troveranno mai concretizzazione e sbiadiranno tra i ricordi, ma molte fioriranno: a quel punto ci abbandoniamo all’ispirazione, un semplice segnale che qualcosa si smuove in noi, quasi un telefono a cui sentiamo di dover rispondere, e lei, la storia, prende forma, davanti a nostri occhi. E a volte, rileggendo, quasi ci stupiamo che sia riuscita così bene. Certo, il nostro compito è quello di dare una forma corretta e di scegliere le espressioni migliori, per il resto è tutto pronto (quasi come un pranzo pre-riscaldato!).
Ed è bello senza concetto: non c’è bisogno di conoscere i "grandi" della letteratura per capire quando ci si trova davanti ad un bel testo o ad una bella storia. Certo, da questo punto di vista è molto soggettivo l’apprezzare o meno, però il bello della scrittura (e di conseguenza del leggere) è proprio poterla apprezzare anche senza conoscerla, anche trovandosela davanti così, quasi di sorpresa.
Quindi io dico gente, scrivete, scrivete, scrivete! Scrivere aiuta a vivere meglio e dà tanta tanta soddisfazione, soprattutto quando, finito un racconto o una poesia, lo riguardate, aggiustate una virgola qui, un accento lì e poi dite: "Eccolo"..
Annunci

Responses

  1. Applauso

  2. Mamma mia…! ho i brividi!! Ci credo che ti piace scrivere…il tuo è un dono innato!
    Beh,lo so che questo sarà sicuramente risaputo da tempo e so che tu starai pensando "Nn sei la prima che lo ribadisce…che palle!",ma io t conosco da poco (anche se ti vedo da 5anni) e x me leggere qlcs d tuo è cosa nuova…
    In secondo luogo direi che da parte mia,per chiunque mi conosca,è d\’obbligo un commento sulla lite politica avvenuta in treno… Mi sn divertita davvero tanto a vedere tutto lo scompartimento girarsi all\’unisono ogni volta che qualcuno di noi sbraitava…Qualche passeggero si è perfino girato su se stesso x assistere meglio all\’intera discussione!! Ah ah ah!! 😀
    (Cm dimenticare poi la tua smattata finale,quando hai urlato infastidito "E MI FATE DIRE UNA COSA,CAZZO!!! è DA MEZZ\’ORA…!!" 
    E fu così che cadde il silenzio…) :)))))
    Beh,orgogliosa di appartenere anch\’io a quella che te definisci la fazione degli "sporchi comunisti",aspetto con ansia venerdì prossimo,per la seconda puntata di "Tribuna politica"!
    Un bacione!
    Stefy.
     
    Ci vediamo lunedì mattina….uff!…

  3. MA come sei poetico e filosofico!Tanti bacini dalla tua fidanzatina!

  4. Ma ciao Puccio!! sono Beatrice dell\’ormai mitica 5F.. come stai? che tristezza non vedervi più.. ti mando un bacione..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: