Pubblicato da: cescocesto | 2 luglio 2007

Intervento Jolly!

Okay, mi ritrovo a scivere su questo blog dopo quasi un mese di assenza, e come sempre, a corto di idee. Ok, in realtà no.. ci sono moltemoltemolte cosucce da dire. Quindi, partiamo dal principio.
In merito all’ultimo intervento: finalmente un bel po’ di commenti! Mi duole ammetterlo, ma era dall’intervento su OC che non si riscontrava una tale affluenza di pubblico. E mi pare giusto dare qualche risposta ai vostri commenti, giusto per dare una parvenza di colloquio alla cosa. Premetto: per me scrivere interventi come quello dell’ultima volta è difficoltoso, perchè uno come me che scrive in "brainstorming" raramente riesce a dare un filo logico a interventi complessi come quello dell’ultima volta: di solito ci riesco, ma l’ultima volta è andata male, e non mi sono spiegato bene come avrei voluto. Il bello della possibilità di commentare però è che i vostri commenti, alcuni in particolare, hanno messo in luce i "punti deboli" delle mie osservazioni, quelli che ho spiegato in maniera peggiore o che non ho messo bene in risalto. Quindi vado a rispondervi..
@Stefi: hai capito il nocciolo della cosa e ampliato un discorso da me solo accennato. E sono felice che l’ateismo come "percorso" stia diventando ad oggi qualcosa di concreto: l’ateismo in fondo non è solo il "rifiuto di credere in un qualsiasi Dio", ma, esattamente come il percorso della fede, è un percorso di analisi e crescita interiore (o almeno dovrebbe esserlo). Sapere (ed accettare) che non esiste qualcosa sopra di noi non è facile, ammettiamolo. Ma da proprio da questa consapevolezza nasce la "nuova morale" (non "fai il bene perchè così vai in Paradiso" ma "fai il bene per il bene degli altri, non avrai ricompense") e la forza di vivere la vita intensamente, perchè dopo la morte poi gli atomi si riciclano e i vari pezzettini di noi andranno a finire in piante, batteri e bestie varie (che poi è una sorta di "reincarnazione" ed è per me affascinantissimo). E, come te, credo che i principi della fede e della scienza siano e continuino ad essere inconciliabili. Ed essendo uomini di scienza, non possiamo essere uomini di fede. La scelta va fatta.
@Tizi: tutt’altro che superficiale, anzi. Come diceva un qualche filosofo semisconosciuto di cui ora mi sfugge il nome, l’uomo, conscio del suo "essere finito" ha dovuto cercare una "giustificazione infinita" alla sua esistenza, e per questo ha creato Dio, che altro non è che un prodotto della mente umana. Se poi andiamo a scavare in fondo, è vero, ognuno di noi ha la sua religione, o piuttosto la sua "fede", e allora, ti dico, la mia fede è la scienza, l’unica che può realmente dare risposte concrete a tutte le mie domande. E anche se concrete proprio non sono a volte, allora benvengano ulteriori misteri, che mi confermano il fascino di questo mondo e questo universo. Sono un materialista, e non riesco a credere in qualcosa di veramente trascendente.
@Dani: ovviamente mi sono accanito su una religione in particolare. Una religione che fa discorsi illogici come "gli uomini malvagi sono posseduti dal demonio" (e il libero arbitrio dov’è?) e proclama valori alla "predico bene e razzolo male" (bambini in Africa affamati e senza acqua e un Papa che c’ha più gioielli della Regina Elisabetta). Tralasciando quindi il "fattore decadenza Chiesa Occidentale", i valori che citi (pietà, amore, perdono) esistono anche al di fuori della religione. Anzi: ciò che proprio non mi va giù di questi principi è proprio la "morale indotta": sii buono e otterrai il Paradiso. Come ho già detto, in un mondo senza Dio, sii buono e basta, per il bene degli altri.
In merito a Unipi: si va avanti gente, si stringono i denti e si affrontano il Gremigni (che all’esame "pareva andasse a fa’ funghi"..), il Rossi (che facesse quel che deve fa’ vedrai era meno acidello), il Nigro (l’uomo barca a vela) e poi in fila gli svariati Prof di Scienze Umane e poi lui, Amelio, la mamma-Chioccia della Facoltà di Medicina.
In merito all’attentato che ho subito oggi: è ufficiale, volevano eliminarmi. Ringrazio i miei riflessi perchè sennò a quest’ora chissà da dove vi scrivevo. Un sentito grazie anche ad Ale, che mi ha prontamente disinfettato e un dolce addio alla mia amata felpa, vittima di quel motorino incosciente.
In merito ad HARRY POTTER: conto alla rovescia per il film gente! Mettete da parte i vostri 7 euri, che l’11 si va! E cominciate a risparmiare per il libro-mattone finale, che a quanto pare ancora ce ne vuole perchè esca, quindi avete tempo.
 
Ok, ho detto tutto quel che c’era da dire.. Al prossimo intervento, magari prima di un mese!
Annunci

Responses

  1. Ho l\’opportunità di costatare che la frequenza temporale dei tuoi scritti è effettivamente larga. Sai già come la penso: se si deve scrivere per riempire un blog di cose superflue   o senza senso è preferibile scrivere solo quando si hanno idee almeno utili. Grazie dei complimenti.
    Ho letto i tuoi ultimi 3 post. Sono utili e hanno un senso. Lasciano spazi e offrono possibilità di riflessione e replica.
    Il post sulle maschere ricalca il mio pensiero…a brevi linee siamo in sintonia.
    I post con tema prettamente filosofico-teologico-scientifico evidenziano in modo netto ed inequivocabile la tua opinione. Giudizi? Nessuno. Il mio pensiero? Hai 19 anni. Cosa intendo dire? Devi vivere ancora molto e leggere ancora molto e scoprire ancora molto e capire ancora molto…giorno per giorno…delle piccole e grandi cose che questo pianeta Terra esprime in ogni sua latitudine. Ho viaggiato moltissimo Cesco; ho vissuto a contatto con molti popoli; ho lavorato in contesti così differenti, difficili, angusti e problematici che mi consentono di osservare "con fede" ad ogni evento naturale ed umano.
    Non c\’è verità assoluta! Non la possiedono i cattolici e non la possiede nessun\’altra professione di fede. La verità risiede nella nostra capacità di interpretare la Vita attraverso i suo accadimenti e le sue innumerevoli opportunità. La verità è mia come è tua. Io "credo" in Dio perchè ho trovato in ogni luogo la sua presenza inconfutabile. La scienza è metodo e tecnica. E\’ percorso di analisi, studio ed applicazione di teorie. La scienza non spiega i sentimenti che ognuno di noi può provare in maniera soggetttiva rispetto ad ogni persona ed essere vivente. Non ho voglia, in questo momento di questa giornata, trattare altri tuei concetti. Se ne avrò desiderio e volontà li farò con piacere. Ti prego solo di non guardare e non assimilare i luoghi comuni su Chiesa cattolica, Papa e clero…..come ti prego di non farlo nei riguardi di ortodossi, scintoisti, buddisti, mussulmani ecc.
    Siamo esseri umani costituiti mediante una fragilità che non ha unità di misura. C\’ è una porzione di mondo affamata, assetata e morente non per colpa di cattolici, mussulmani ecc. ma per causa di noi tutti che campiamo alle spalle di più di un miliardo di poverissimi esseri umani. Anche in questo preciso momento, questo in cui scrivo, per compiere questo atto impiego energia che sottraggo ad un sistema che impiega risorse che per essee reperite e mantenute devono pesare sulla pelle di altre persone.
    Non giudichiamo ma operiamo. Rendiamoci attivi. Più azione e meno accademia. Più collaborazione nei piccoli gesti e opere buone che sentenze verso quello o quell\’altro. Partecipiamo con fervore ed attivismo ad un cambiamento radicale di approccio e collaborazione verso il "mondo che conta zero". Io le mie piccole opere ed azioni le compio, nonostante riconosca di essere il peggiore esempio di espressione umana. Li ho visti e li ho accolti tra le braccia gli "zeri del mondo" e tutti i giorni, ricordandoli uno ad uno, tento di aportare il mio umile contributo…….invio piccole somme di danaro per far studiare dei bambini, utilizzo l\’acqua potabile e non con scrupolo e cura, parlo ed educo al fine di rammentare a chi mi vive vicino, nella vita familiare, nel lavoro, nel sociale, che occorre più "operatività" e meno teologia e analisi…un sforzo immane di idee che non sono più una scoperta….ciò che necessita è l\’azione……in silenzio, senza clamore, partecipando anche se non si crede in alcun Dio ma si deve credere almeno nell\’essere umano e gli zeri del mondo non hanno bisogno di parole o opinioni, ma di responsabilità, consapevolezza e concretezza.
    Grazie per avermi dato modo di scrivere il mio pensiero. Un abbraccio.

  2. Intervento magistrale,come sempre.
    –> il Gremigni (che all\’esame "pareva andasse a fa\’ funghi"..)
    Ahahahahahah!!!
    Senza qst particolare (anzi..senza qst citazione! eheh!… ) ti avrei dato un 9 e 1/2,ma con quest\’aggiunta encomiabile,arriviamo perfino a un 10!
    😀
     

  3. davvero volevano sdraiarti col motorino??e per caso era un sr rosso e nero??no senno qualche idea ce l\’avrei su chi possa essere stato..se uno di questi giorni nn ti fai senti ti vengo a cerca e ti pesto a dovere..ps: ho portato la bellezza di un mare di vaini al negozio di tu ma..sarà meglio che questa cena arrvi presto..scherzo..bonaaaaaa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: