Pubblicato da: cescocesto | 7 settembre 2007

Lunga vita all’SR

Quando passa troppo tempo tra un intervento e l’altro, poi c’è sempre il dilemma sul tema del successivo. ("Ma che c…o di problemi ti poni?!" direte anche giustamente voi, ma tant’è, ho la mattina libera..) Sempre a pensare a cosa scrivere, questo sì, quello no, l’intervento che ho promesso a lei, quello che ho pensato ieri, ecc ecc. Fin quando, andando in motorino, non ti viene l’illuminazione. Via, non è proprio un’illuminazione, ma fa il suo sporco lavoro.
Tornavo a casa dall’officina dove il fido SR era stato rimesso (quasi) a nuovo, forte di nuove luci nuove fiammanti e pasticche dei freni che finalmente posso frenare senza sentire le scale musicali, e pensavo a quale scusa dire all’omino dove dovrò portare il motorino a fare la revisione per spiegare come cavolo sul libretto del motorino ci può essere venuta la muffa.. Certo, solo a me una cosa del genere, ma come glielo vai a spiegare a lui che questi odiosi esserotti viscidi e verdognoli mi sono spuntati dopo che mi si era allagato il sottosella? Meditando su scuse metafisico-teologiche mi sono tornate alla mente tutta una serie di immagini e di ricordi perchè, come molti di voi, sono un "fottuto nostalgico".
Le corse sotto l’acqua con la mano davanti all’occhi per non schiantarsi sul primo palo, il venticello ghiaccio stecchito delle sette di mattina che però devi correre uguale chè il treno mica ti aspetta, la gente caricata dietro che salta quando prendo le buche perchè gli ammortizzatori è da quel dì che son partiti, e poi l’altro SR della mia adolescenza, quello di Daniel. Quanti strepiti su quel motorino.. "Daniel vai pianooooooo!" "Cesco sto andando solo a 67!" "SOLO a 67?! E lo chiami piano?! Oddio la macchinaaaaaa!" "L’avevo vista, guarda ‘sto slalom qui vai.." (zigzag agile tra le macchine in movimento) "Daniel ora scendo! Oddio il paloooo!!!" queste e tante altre sono frasi che abbiamo ripetuto così tante volte in quei pomeriggi a zonzo, tra scuola e città, tra casa mia e casa tua. Come dimenticare quando hai strappato quella sufficienza a latino utile per avere finalmente quel sudato bolide a due ruote (guidato ovviamente con il tuo enorme casco integrale, che per sentire cosa dicevi ci volevano sette orecchie)? E quando poi è arrivato il mio motorino, subito ribattezzato "Il motorino della pace", per la striscia colorata sul fianco? Che poi, se vogliamo dirlo, di colori dell’arcobaleno in quella striscia non ce n’è nemmeno mezzo.. E alla fine, quei versi "gli anni in motorino sempre in due" non possono che calzare alla perfezione in questo caso. Lunga vita all’SR, lunga vita alla nostalgia che sì, magari ti fa anche star male, ma è così bello ricordare.
 
In conclusione di questo intervento, approfitto per fare un grosso in bocca al lupo a tutti quelli che aspettano i risultati dei test, a quelli che preparano i ricorsi perchè via effettivamente quest’anno sono stati scandalosi, per petare Daniele F. (che qui nomi un si posson fà, oioi!), per elogiare i tre tessitori di spade, e per salutare la mia mamma!
Annunci

Responses

  1. fossero solo le pasticche dei freni che dopo 3 anni hai deciso di cambiare visto che ogni giorno ti dicevo di farlo e puntualmente tutti i giorni la risposta era:"si è vero,in settimana ce lo porto"……se dio vole c\’e quel disco del freno è diventato a strisce ora torna a conoscere una pasticca nuova…"cesco va una luce sola" "si è vero,in settimana ce lo porto"…"cesco hai la leva del freno rotta" "si è vero,in settimana ce lo porto" passarono interi anni..mah.."cesco hai un casco da darmi??" "nn lo so senti simona li tiene lei!" "ah.."…"cesco è tardi si perde l\’inizio della partita tocca entrare dopo sennò" "un trovo le chiavi è mezz\’ora che le cerco" "per forza ce l\’ho io"…"daniel vai piano c\’e traffico" "cesco sto andando piano c\’e solo un paio di autobus davanti" "io nn guardo svegliami all\’arrivo"…il mio famoso casco integrale coi fantasmi dietro che se dopo 2 anni la terreni si decidesse a riportammi mi farebbe anche un favore..e l\’immancabili rettilinei del viale italia..ah cara vecchia scuola..ah caro vecchio SR della pace col numero 1 davanti che riconosce me come padrone visto che l\’ho guidato piu io di te..ah cari vecchi record via della bassata-via randaccio nemmeno 5 minuti..e il tutto x giocare 2 minuti di piò alla play……."gli anni delle immense compagnie…gli anni del tranquillo siam qui noi……"

  2. no l\’SR nooooooooooooooooo…nn c crederai mai ma a volte spero di rividere a giro anke il mio vecchio SR cn il 7 rossonero di shevchenko…grazie x tutto quello ke hai fatto x me in questi giorni e speriamo serva a qualcosa…notte cesco…elena se puoi il casco di daniel buttalo in un burrone e bada che sia profondo…ciauu

  3.  il tuo SR è a londra che gira insieme a shevchenko..copione di motorini!!!

  4. sicuramente sheva l\’ha messo nel garage alla batman da qualche milione di sterline ke si è fatto costruire nella sua villa…e voci del suo entourage dicono ke lo usi nel suo corridoio kilometrico per passare da una stanza all\’altra…uffa se lo vedete ditemelo e fotografatelo…è un ordine!!!!!!!!!!!

  5.  Oioi mi avete messo nostalgia dei tempi passati…e mi avete fatto commuovere!!! Bellissimo intervento, come al solito Puccio…e bellissimo commento Daniel, via via fai varcosa di bono anche te!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: