Pubblicato da: cescocesto | 17 settembre 2007

Le ragioni dell’aragosta. E anche quelle della cozza vai!

Che Sabina Guzzanti sia un’ottima imitatrice, già si sapeva. Non pensavo però che potesse mettere in piedi un film come "Le ragioni dell’aragosta". Ammetto che, alla prima visione, pronto per un film politico e satirico (beh, nel poster c’è un’aragosta col pugno alzato!), sono rimasto un po’ spiazzato dal dipanarsi della storia, che tratta dell’organizzazione di uno spettacolo nel minuscolo paese di Su Pallosu per sensibilizzare la gente verso la moria delle aragoste, causata da uno sfruttamento eccessivo dei fondali. Insomma, il film è filato via liscio liscio, che sono arrivato alla fine che pensavo fosse ancora l’inizio. E quindi, sul finale sono (siamo, io, Ale, Simona, Stefano e Daniele) rimasto un po’ spiazzato ("Deh, ma lo spettacolo un lo fanno?" "Boh!"). A posteriori, riflettendo, invece il senso del film è venuto fuori (dopo aver ammesso con Ale che non c’avevo in realtà capito una mazza). Spezziamo però una lancia a nostro favore: siamo tutti abbastanza "gggiovani" per ricordarci "Avanzi", programma di satira fatto da giovani comici emergenti negli anni della tumultuosa Tangentopoli, per cui sapevamo assai che i protagonisti sono quegli stessi comici, quindici anni dopo. E così, alla seconda visione, psicologicamente pronto e più saputo di prima, il film mi è apparso invece come doveva apparire: il ritrovo di amici che hanno condiviso un’esperienza importante della loro vita, che poi si sono separati e si ritrovano, per rifare ciò che facevano quindici anni prima: gli stessi personaggi, le stesse imitazioni, le stesse gag. Ed ecco allora, prima dello spettacolo, le crisi, quella di Cinzia Leone in primis, le paure, i ricordi allegri e talvolta malinconici. Spulciando su internet ho letto che questo film è stato, per gli attori stessi, un’esperimento particolare: girato senza copione, ma solo con alcune linee guida; niente è falso, niente è studiato. E poi nel mezzo qualche pillola di satira c’è, e non fa mai male. (Guardate in alto nella home, un video di quattro minutini sulla guerra a "Buco" da parte dell’America.. -interludio: Georgie sta per togliere i soldati dall’Iraq, sì sì, ma perchè li deve mandare in Iran! -fine interludio)
"Non ho finito il mio monologo.. Però posso leggere sul giornale che stronzata ha detto oggi Berlusconi e farci la conclusione".
Insomma, un film da vedere, che parla anche e soprattutto di amicizia.
 
E visto che di politica si parla, qualche curiosità: chi è andato al V-Day di Grillo? Qualcuno si è accorto di quanto poco se ne parli sui giornali? Ma soprattutto.. Cosa vota Raffa?!
 
Ah, le ragioni della cozza sono delle cozze alla marinara che la mia esile cuginetta di un anno e mezzo si è sbafata ieri a cena. Mezzo vassoio, il doppio di me! Le auguro di avere un buon metabolismo.
 
Un’ultima cosa.. voglio rassicurare tutti quelli che hanno temuto per la mia incolumità: ho finito di sistemare la camera e mamma non mi ha ucciso. (Anche se alla fine più che altro lanciavo roba alla rinfusa nei cassetti purchè scomparisse)
Cito l’appello alla pulizia, giusto perchè non sia dimenticato:
"E se non metti a posto quella cazzo di stanza ti butto tutto nel cassonetto!"
Advertisements

Responses

  1. DI SICURO NON VOTO BEPPE GRILLO!!!! 

  2. Ah, la tua cara mamma è proprio uguale alla mia….solo che la mia dopo aver urlato, raggiunto un certo limite di tempo piazzava tutto in anticamera e rincorreva me e mio fratello attorno al mucchio con una ciabatta in mano….ah, che campinessa di lancio della ciabatta… 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: