Pubblicato da: cescocesto | 23 gennaio 2008

Domani è un altro, catastrofico, giorno

Devo smettere di non leggere il giornale per più di tre giorni di fila, perchè poi scopro che è successo il casino dell’anno proprio quando io ero distratto. E’ come quando eravamo a scuola: il giorno che ero malato o qualcuno litigava, o si strappavano i disegni altrui, o c’era una giga-rivelazione (che io, ovviamente, sapevo già ma ci volevo essere per vedere i visi degli altri).
E ora è uguale: non leggo il giornale due giorni e quando sbircio uno in aula a PN che legge il giornale scopro che Mastella ci ha fatto ciao ciao. Ci ha fatto ciao ciao, e in condizioni normali si potrebbe anche dire "Evvai, così se lo beccano un po’ quei neoDC postMSI.." e invece no, perchè per la nostra già risicatissima maggioranza questo è stato il colpo di grazia. C’era da prevederlo. Uno con quella faccia non ti puoi aspettare che faccia azioni sensate, tantomeno giuste. E poi, diciamocelo, se non fosse stato lui, tra un po’ sarebbe stato Dini. Chi sia stato sia stato, alla fine siamo di nuovo in crisi. Un minuto dopo le dichiarazioni di Mastella c’era già Silvio che approntava i seggi per andare a votare, mentre gli altri UDEUR si sforzavano di trovare una giustificazione decente alla decisione del Mastellone di Ceppaloni. Diciamocelo, in Europa siamo il solo paese in cui si dichiara la crisi di governo a "Porta a Porta" da Vespa. Parliamone.
E ora Romano è lì, triste, che raccoglie i cocci dle suo governo, e davvero mi mette una tristezza infinita. Il governo è finito, non c’è nulla da fare. Domani al Senato non ci andare Romano, che ti fracassano. E mi fa rabbia vedere gente che nega palesemente le azioni positive fatte da Prodi e dai suoi e invoca già le elezioni. Ma mi fa ancora più rabbia che rischiamo di tornare, in sei mesi, nelle mani di Berlusconi, senza aver fatto, in due anni, nè una legge sul conflitto di interessi nè una legge equa sui diritti televisivi.
Ci giochiamo le nostre ultime carte, cerchiamo gli ultimi bricioli di ottimismo rimasti, che un po’ si rallegrano vedendo Rita Levi Montalcini, cento anni nel 2009, pronta ad andare di nuovo a dare il suo sostegno a questo governo.
 
masty Se si può dar credito a uno così..
 
Annunci

Responses

  1. RESTA UNA SOLUZIONE..LA LOTTA ARMATA..IO NON VEDO ALTRE SENNò..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: