Pubblicato da: cescocesto | 7 dicembre 2008

10+1 cose da fare in vacanza in Spagna

Le vacanze natalizie sono alle porte, e io, col giusto tempismo direi, pubblico l’elenco delle dieci (più uno) cose da fare in una vacanza estiva spagnola. Così come feci a suo tempo con la vacanza niuiorchese, ma con un tempismo migliore..
 
0) Farsi gabbare dall’agenzia (numero zero perché pre-partenza)
Ve lo dico.. occhio alle foto patinate dell’albergo con gente allegra, abbronzata e ridanciana.
Quindi ecco un rapido prontuario per tradurre dal linguaggio del catalogo alla realtà:
albergo per giovani = è parecchio sporco. Lavano in terra una volta ogni tre giorni e la polvere la spazzano sotto il letto, ma tanto i ggiovani non badano alla pulizia
a pochi passi dalla movida del centro = siete in periferia, per andare in città mezzora di autobus.
due spaziosissime camere da letto = una stanza con due letti e una con un divano che se smontato e rimontato secondo criteri diversi può dare un oggetto simile ad un letto. Si consiglia pre-corso all’Ikea.
cucinotto compreso = mobile con fornelli senza gas allacciato
simpatici animatori verranno a trovarvi in camera = ci sono le piattole
1) Farsi venire il panico durante il volo verso l’isolotto
Giusto per mantenere alto il divertimento, gli aerei più recenti sono attrezzati con una piantina che vi dice in real time dove siete, così se il pilota sbaglia strada potete urlare dal vostro sedile "OOOOOOOOHHH! Ma dove vai??"
2) Conquistare con un solo sguardo l’animatore dell’albergo
Che ci vogliamo fare, se avete il fascino di Simona è ovvio che il suddetto animatore cadrà ai vostri piedi.. Mettendo in atto le più innovative tecniche di seduzione, importate direttamente dalla scuola americana: strizzarvi il buzzo in segno di affetto, scroccarvi una sigaretta e farsi una foto con voi mentre cerca di baciarvi, ottenendo che nella suddetta foto voi veniate con un faccia orripiliata da chi ha appena visto la nonna senza dentiera.
3) Ottenere AGGRATISSE un ombrellone
Questa è più difficile però, ci vuole una combinazione di fattori.. Ci vuole una famigliola che è all’ultimo giorno di vacanza e deve sbarazzarsi del proprio ombrellone, e che voi vi appostiate vicino (ma non troppo) al cassonetto della spazzatura; lamentarsi e dire "Oioi che caldo" aiuta, ma il fattore più convincente è avere un amico di pelle chiarissima che mostri i primi segni di ustione (ho svolto con gioia questa parte, che mi è valsa la nomination agli "Ombrelloni Awards" per le sofferenze al mare, vinta però da un tizio punto da tre meduse). Ora, se capite le lingue saltate direttamente al prossimo capoverso, altrimenti andate avanti da qui. Il tizio si offrirà gentilmente di regalarvi il suo ombrellone, ma in nove casi su dieci parlerà una lingua che non capite; quindi attendete che lui getti l’ombrellone e, dopo qualche minuto, provvedete a recuperarlo. Ed ecco un ombrellone fiammante per voi. Ovviamente, ciò che si riceve va restituito al ricircolo naturale degli ombrelloni, per cui a fine vacanza provvedete a cederlo a chi vi sembra ne abbia più bisogno.
4) Scommettete sulle conquiste sentimentali dei vostri compagni di viaggio
Per evitare di annoiarvi troppo sotto il sole cocente tra una parola crociata e l’altra, scommettete sulle evoluzioni delle conquiste dei vostri compagni di viaggio (siano essi single o accoppiati, qui mica siamo puritani). Scontato dire che si possono fare molteplici tipi di scommesse, e le puntate possono variare dai soldi ai materassini.
5) Date soprannomi ai vostri nuovi amici
Prendete ispirazione da qualsiasi cosa: film, libri, canzoni, i personaggi di Mai dire Martedì.. L’importante è che poi vi ricordiate il nome vero per non fare le classiche figurette. ("Alessio? Non si chiama mica Alessio!")
6) Divertitevi con le piattole
Come dice il catalogo, gli animatori vi faranno vivere esperienze varie e divertentissime. Tra queste:
– Incendia la piattola: bastano un deodorante spray e un accendino, e il gioco è fatto. Più o meno l’effetto sonoro è fruuuup, ma chiedete a Elena che è più esperta di me.
– Trova e insegui la piattola: una bevuta gratis per chi la trova in camera. Sotto il letto, nella vasca, non sai mai dove vanno a nascondersi! E chi la trova può anche divertirsi ad inseguirla per farla uscire dalla camera.
– Traccia cerchi magici per proteggere il tuo sonno: alle piattole piace disturbare il sonno degli ospiti degli alberghi, ma un cerchio magico di Autan disegnato intorno al letto può decisamente aiutare.
7) Fatevi una dormita notturna in spiaggia e guardate le stelle cadenti
Niente di meglio di un po’ di amici per andarsene in spiaggia a tarda notte, considerando che in Spagna le spiagge gratis sono iper accessoriate. E così, dopo un po’ di scherzi, un bagno ghiacciato e qualche foto stupida, prendetevi qualche minuto di riposo sdraiati sulla sdraio (scusate il gioco di parole) e godetevi il cielo. Se guardate verso il mare, non c’è inquinamento luminoso e le stelle si vedono benissimo. E se siete fortunati, magari vi capiterà di vedere una stella cadente. Occhio però che partono un sacco di aerei, quindi non c’è bisogno di scaldarsi e urlare: "Una stella cad.. no cazzo, è un aereo!".
8) Montate storie inutili con i vostri amici, tanto ci cadranno sicuramente
Giusto per avere qualche idea, sostenete di aver punito con molteplici percosse il tizio con la camera sopra la vostra quando in realtà gli avete bussato alla porta e avete trovato un tizio in mutande che alla vostra domanda: "C’hai tirato te l’acqua?" ha risposto: "Hu?".
9) Litigate con i camerieri
A quanto pare i camerieri spagnoli sono iper-efficienti, quindi appena poserete forchetta e coltello si materializzeranno accanto a voi facendo scomparire il vostro piatto. Ah, e non trattateli male se non vi danno il ketchup quando glielo chiedete, perché loro lo chiamano "kezzap".
10) Mangiate la paella
Ultimo ma non per ultimo consiglio. E’ terribilmente buona.
Annunci

Responses

  1. boia cesco finalmente il tanto atteso intervento!bravo ci sei riuscito finalmente e nel migliore dei modi!anche se di cose cene sarebbero altre mille va benissimo cosi hehe bacione cesco!e w palma di maiorca!!!!!!!!!!!!!

  2. Boia bimbi PARMA DI MAIORKA FOREVE\’\’\’!! ah bene de finarmente un bell intervento sulla vacanza estiva piu incasinata e avventuriera (viste le piattole) che ci sia mai stata…. e cmq… ti sei dimenticato di dire che in una settimana sono piovuti dal cielo nn solo ombrellone ma anche due palloni, materassino e costume! della serie la prossima volta partiamo cn le valigie vuote!ps: piattoline mi mancate!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: