Pubblicato da: cescocesto | 6 giugno 2009

Andiamo a votare, e incrociamo le dita.

Oggi comincia la tornatona elettorale, con noi cittadini livornesi impegnati a votare per il rinnovo delle circoscrizioni, del consiglio comunale, del consiglio provinciale e per eleggere i parlamentari europei della circoscrizione del centro Italia. Già vedo la mi nonna che mi urla da dentro la cabina elettorale per chi deve votare e in quale scheda perché si è confusa in quel marasma di fogli che per ripiegarli quando esci dalla cabina devi impegnarti con tutte le forze per non far venire fuori una palla informe di carta colorata (il sottoscritto alle elezioni del 2005, inesperto e disperato, consegnò la scheda allo scrutatore che la piegò per me, guardandomi con disprezzo).
Tornatona elettorale dicevo, ad esito pressoché scontato a livello europeo (l’unica è sperare che Lui non superi il 40 percento, sennò ci becchiamo il suo ballo della vittoria da Ballarò ad Annozero fino a Matrix e l’Infedele, e non è un bel vedere), mentre sono più incerti i risultati a livello locale, con gli amministratori uscenti del PD che incrociano le dita e pregano indifferentemente Allah, Buddha, Nostro Signore e il Grande Mostro Spaghetti.
Ma vediamo un po’ di fare un riassunto per i distratti ed elenchiamo i maggiori partiti presenti:

Liberaldemocratici: gente che prima era nella Margherita, poi nel PD, poi nelle liste PdL. Puttani della politica, mi si passi il termine.
Polo delle Autonomie: MPA, Pensionati, La Destra, e Alleanza di Centro. Il cosiddetto "minestrone politico".
Lega: ben li conosciamo. Simpatici e amici dei clandestini.
Popolo delle Libertà: il "di Lui partito", e ho detto tutto.
PD: il grande quesito è su quanto sarà la disfatta elettorale, se catastrofica o catastroficissima.
Italia dei Valori: qui altro che disfatta, si aggira intorno all’8%. Almeno è gente seria.
Radicali: quelli degli scioperi della fame e della sete, ma anche delle battaglie per aborto e divorzio.
Sinistra e Libertà: Verdi, ex PRC, Socialisti e ex DS, sono per il dialogo col PD.
Lista Anticapitalista: Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani, sono per il non dialogo col PD.
Sinistra Critica: ex del PRC, che non hanno capito che la frammentazione non paga.
Partito Comunista dei Lavoratori: idem come sopra, con patate.

Il sottoscritto è stato incerto fino all’ultimo su chi votare, sia a livello locale che europeo. Alla fin fine la scelta è andata sul neonato partito di Sinistra e Libertà, nella (vana?) speranza che riescano a sfondare questo benedetto 4 percento, voluto anche da quei geni del Partito Democratico.
Un po’ per gioco un po’ per conferma sono poi andato su internet a spulciare in cerca di test analoghi a quelli dell’anno scorso, e ne ho trovati due:

Uno è il solito politometro di Repubblica, battezzato per l’occasioe "Euro-politometro": un po’ scarno, con dieci domande che poi collocano il nostro mostrillo in un grafico che stavolta ci posiziona in base a euroscetticismo/euroentusiasmo e statalismo/liberismo.

Una buona conferma delle mie intezioni di voto, se non fosse che il mio mostrillo occhialuto è pericolosamente vicino a Pierfi. E la seconda volta che l’ho fatto, ero ancora più vicino. Ma forse questo si spiega col fatto che ieri ho risposto al telefono e c’era la sua voce registrata che mi chiedeva di votarlo, sostenendo che lui crede nella famiglia e nei valori, sicuramente ascoltando la registrazione al contrario diceva "votamevotamevotame", il ché sicuramente mi ha influenzato.

Poi c’è Euprofiler, sito europeo con un test un po’ più macchinoso ma più completo, con trenta domande suddivise per argomenti (politica estera, ambientale, economica..) a cui bisogna poi dare più o meno rilevanza (il ché credo influenzi il risultato). Il risultato finale è interessante, perché permette di confrontare la nostra posizione con quella dei vari partiti, globalmente o per ogni argomento (economia, ambiente, immigrazione) e anche di confrontare la nostra posizione con gli altri partiti europei. Unica pecca, non ci sono i Radicali che non saranno un partitone ma non sono comunque gli utlimi arrivati.

Questo è il mio risultato. Andando su "Osserva il partito che ti è più vicino" ho scoperto di essere vicino al 91% al PiratPartiet svedese.

Sperando che sia di qualche utilità agli eventuali incerti, vi auguro buona domenica e buon voto.

Annunci

Responses

  1. per chi hai votato alla fine??? arf arf arf so che il voto è segreto, ma per me è segreto solo se voti berlusconi. e non credo sia il tuo caso, quindi mi ritengo legittimata a chiedere chi hai votato. ^^

  2. Cesco anch\’io ho votato per Vendola, speravo che almeno ci fosse una rappresentanza di sinistra italiana nel parlamento europeo dopo la performance in quello italiano. Invece niente neanche stavolta.IO NON NE POSSO PIU\’ (siamo anche rimaste le uniche regioni rosse che gran malinconia)

  3. @vittoria: per me il voto non è assssssolutamente segreto, e ti dico senza problemi che ho votato Vendola, nella speranza che essendo SL "meno comunista", riuscisse a superare \’sta benedetta soglia di sbarramento. e te chi hai votato??@silvana: le ultime regioni rosse.. sembra il titolo di un film apocalittico.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: