Pubblicato da: cescocesto | 14 settembre 2009

Viva la tivù pubblica

C’era una volta Ballarò.
Un programma di approfondimento giornalistico, più che altro un talk show politico, fatto di discussioni, interviste e tante ma tante alzate di voce e litigate da shangaine in Piazza Cavour. Non un programma "scomodo" come possono essere considerati Annozero e (ancor più) Report, ma comunque non graditissimo al Berlu.
E non si capisce il perché: il prode Giovanni Floris non è certo di destra, ma nel porre le domande agli ospiti non è quasi mai pungente o incisivo quanto potrebbe (dovrebbe) e quando, forse per sbaglio, pone la domanda giusta alla persona giusta, fa poi finta di non accorgersi che il tale (spesso un membro del governo tipo Gasparri, Bondi, o il ridancianissimo Rotondi) risponde a tutt’altra domanda, che spesso si è autoposto in silenzio.
Insomma, Ballarò è un programma utile per rimanere aggiornati sulla cosa accade nel mondo politico e divertente (se riesci a non incazzarti) per le folli arrampicate sugli specchi degli amicici di Silvio, ma di certo non è un programma sovversivo. Non è un caso che "tutti vogliono andare dal nuovo Vespa", come dice Travaglio.
Non ho quindi capito perché Silvio ha telepaticamente comunicato a Mazza che: "E’ giusto che sia Porta a Porta di Bruno Vespa a raccontare, nella rete
maggiore del servizio pubblico [e in prima serata, NdCesco], questo evento eccezionale".
Forse perché Vespa è originario dell’Abruzzo, forse perché Raitre non assicurava sufficienti ascolti, forse perché Floris nutre un profondo odio per l’Aquila, città di cui era originaria la sua prima fidanzata delle medie che gli spezzò il cuore lasciandolo per uno più alto, più bello e più biondo?
O forse perché la propaganda si fa meglio su una rete che assicura come minimo il 20% di share, in un programma dove sicuramente non ci sarà il contradditorio che tanto spesso il centrodestra invoca, il cui conduttore pubblica libri sotto etichetta di proprietà dell’intervistato?
Io propendo per l’ipotesi dell’ex di Floris abruzzese, poi fate voi.

Tutto questo mentre:
– a Report è stata tolta la copertura legale.
– Annozero parte tra due settimane e non passano gli spot.
– a Travaglio verrà affiancato un giornalista "di destra".
– non si conosce il destino di Parla con me.
– Che tempo che fa è criticato per assenza di contradditorio.
– vogliono epurare silenziosamente Paolo Ruffini.

Viva la tivù pubblica, viva la democrazia.

Annunci

Responses

  1. Io in verità volevo commentare il video della Cortellesi che è davvero fenomenale, ma non ho capito dove si mette il commento. Ammesso e non concesso che si mettano i commenti. 😀

  2. Figlio mio come sei giovane ed ingenuo. Quello che è un marpione ha capito che, in ogni caso e per nessuna ragione, è meglio non correre rischi che ti arrivi una domanda anche se fatta per sbaglio.Ciao


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: