Pubblicato da: cescocesto | 31 dicembre 2009

Noemi Letizia popolerà i miei sogni stanotte

L’una e mezzo di notte, mi preparo per andare a letto. Tiro fuori il pigiama, recupero gli occhiali dal pinguino portaocchiali, scelgo un libro da leggere tra i tanti che affollano il mio comodino (una pila in costante aumento che non riesco proprio ad erodere!).
Vado alla scrivania per spegnere il pc, ma prima decido (leggi: ho la malsana idea) di guardare se c’è qualche ultima ora sul sito di Repubblica.
Non l’avessi mai fatto. Mi sono imbattuto in..

Noemi Letizia versione cantante.
(attimo di silenzio imbarazzato e preoccupato, in cui mi chiedo anche se, visto il look alla Barbie, avremo presto anche Noemi Letizia versione pattinatrice sul ghiaccio che se le pigi una chiappa ti spara un triplo axel che la Kostner se li sogna, Noemi Letizia studentessa raccomandata con vera lettera firmata da Papi e Noemi Letizia versione discoteca, con i capelli color viola acceso e il cubo compreso nella confezione)
Avevo letto qualcosa in merito sul giornale dei giorni scorsi, ma non pensavo girasse già un video con la performance.
Ebbene, esiste, ed è qui.

Pigiate pure play, ma a vostro rischio e pericolo.

Penso che me lo sognerò stanotte, soprattutto il ritornello:
ai don uon è lot for crisma..
deri giast uan ting a niid..
ai don cher abau de presen..
auderni de crisma tri..
ai giasuoniu for mai oun..
mor den iu culd ever nou..
meic mi uift cam tru..
all ai uon for crisma is iuuu!

Come abbia tirato fuori tutto ciò da:
I don’t want a lot for Christmas / There’s just one thing I need
I don’t care about the presents / Underneath the Christmas tree
I just want you for my own / More than you could ever know
Make my wish come true / I all i want for Christmas is you

va chiesto al suo insegnante di inglese. (sì, prende pure lezioni! presto in arrivo Noemi Letizia versione insegnante d’inglese, con microfono incorporato per rilevare la tua pronuncia e insegnarti quella corretta!)

Se proprio volete sentirlo, allora vi consiglio di ascoltarlo tutto. All’inizio è straziante, ma poi migliora perché la ragazza abbandona la (fallimentare) ricerca di una corretta pronuncia inglese e si lancia nel maccheronic inglish tipico del karaoke.

Con questo orrore, vi lascio e ci vediamo nel 2010.
Ovviamente, tanti auguri a tutti! Piano con i botti e via con lo spumante.

Annunci

Responses

  1. Ma Cesco, dobbiamo assolutamente aggiungerla alla compilation che usiamo per addobbare casa a Natale! Non senti come il ritmo t prende e ti fa venir voglia di ballare?
    Ma a parte questo, ognuno cerca di farsi strada a modo suo, e visto che la storia del papi non è durata tanto, s’è messa su tubo!

  2. Io non ho avuto il coraggio di ascoltarla! 🙂

  3. Come direbbe mia madre (quando è colta da stupor panico): mio dio santissimo, o mio caro buon gesù non ti voglio offender più.

    Anche te però ci hai un bel po’ di masochismo ad andare a vedere ‘ste robe, e pure io che, per qualche secondo, l’ho guardato.

    Ciao, un virtuale abbraccio ma con affetto vero.

  4. Non se po’ sentì proprio!!!!!!!!!!!!!

  5. so che probabilmente non ci crederai, ma ho ascoltato questa cosa per tutto il tempo in cui ho disfatto la valigia e rimesso a posto cassetti e armadio.

    • credo che si chiami “volersi male” o, più propriamente, autolesionismo.

  6. bello… direi quasi surreale .. fellini l’avrebbe utilizzato in qualche spot natalizio per la pasta..
    a.y.s. Bibi
    P.S. nell’ordine bisognerebbe fucilare:
    a) chi ha scritto questa tremenda porcata musicale (sarà apicella..)
    b) chi ha suonato ..sì lo so che è lavoro..che sui soldi non si sputa..ma uno deve avere anche un pò di amor proprio
    c) chi ha prodotto un tale scempio che fa sembrare Heidi ..Yesterday
    d) e coloro i quali avranno osato comprarlo.
    a seguire tutti gli infettati dal virus durante l’ascolto e quindi purtroppo anche il sottoscritto

    • bibi, mi sono accorto ora di questo commento che era -non so perchè- finito nello spam.

      d’accordo sui punti b, c e d, in quanto sulla a c’è da osservare che la canzone è una cover di mariah carey. certo, non saranno i queen o i led zeppelin, ma almeno cantata da lei è ascoltabile.

      però ti informo che la ricerca per una cura dal virus è già partita. dobbiamo solo sperare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: