Pubblicato da: cescocesto | 12 gennaio 2010

Silvio I e le Grandi Riforme

(Fonte: Riccardo Marassi, Linus. Qui la versione integrale non rimaneggiata dal sottoscritto)

Riforma della Giustizia: la riforma, improntata allo sradicamento dell’odio immotivato dei magistrati rossi nei confronti delle istituzioni, prevede la separazione delle carriere di giudici e magistrati, l’assoluzione in automatico in secondo grado e la possibilità di scontare l’eventuale condanna in un residence a cinque stelle in Costa Smeralda.
Inoltre, per aumentare l’efficienza del sistema giudiziario, vi saranno tagli drastici alla durata dei processi: dai dieci ai quindici minuti al massimo.

Riforma dell’istruzione: l’obiettivo della riforma è eliminare l’ispirazione cattocomunista dai nostri programmi scolastici.
Dai programmi di Storia verranno quindi stralciati tutti quegli avvenimenti che incitano all’odio e dei quali non esiste un preciso riscontro storico, come la Rivoluzione francesce, quella russa, la strage degli Ugonotti e l’Olocausto.
Verranno inoltre eliminate quelle materie tanto odiate dai giovani come Greco e Matematica, puntando invece su materie più moderne e capaci di preparare i ragazzi ad affrontare le sfide economiche del futuro: quindi Inglese, Informatica e Impresa, ma anche Shopping, Palinsesti tv, Fashion (per le ragazze) a Ars Amatoria (per i ragazzi).

Riforma dell’informazione: il clima di scontro verbale e di istigazione alla violenza di certi programmi televisivi ha ormai raggiunto il livello di guardia e contribuisce alla contrapposizione tra la cultura dell’amore e quella dell’odio, di cui è poratrice la sinistra italiana.
Per questo, nella riforma sarà contenuta una norma che abroga la presenza, durante le trasmissioni televisive, di persone con idee diverse; sarà inoltre istituita un’apposita commissione per valutare preventivamente le opinioni dei partecipanti ai dibattiti.
Infine, venendo incontro alle richieste degli ecologisti e nel tentativo di impegnarsi al massimo sugli accordi di Kyoto, si combatterà la distruzione delle foreste eliminando completamente i giornali cartacei che saranno quindi banditi per legge.

Riforma del Codice Stradale: il vecchio Codice della Strada, di evidente ispirazione marxista, si accanisce nei confronti dei proprietari di macchine di lusso o molto potenti, penalizzandole nella circolazione urbana. Il principio ispiratore del Nuovo Codice della Strada sarà il buonsenso: se i Suv hanno delle ruote così grandi ci sarà un motivo, no? E allora a questi sarà concesso di parcheggiare sui marciapiedi o sulle panchine. Mentre resterà il divieto per le utilitarie, che con il loro profilo basso graffiano i bordi degli scalini nel goffo tentativo di salirci su.
L’utilizzo del casco tornerà facoltativo, ma non per le donne brutte. Sarà invece fatto divieto di usarlo alle donne musulmane, che potrebbero utilizzare tale stumento per reintrodurre surrettiziamente il velo o, peggio, il burqa.

Riforma costituzionale: la riforma attribuirà al Presidente della Repubblica, eletto dal popolo, il compito di formare il governo. Il Presidene rimarrà in carica per venti anni.
Il sistema elettorale sarà sproporzionale e, superando il principio delle quote rosa, il diritto di voto sarà appannaggio esclusivo della componente femminile del paese, purché di aspetto gradevole.
Il numero dei partiti sarà limitato al massimo e per continuare sulla strada del bipartitismo ma volendo anche abbattere la cultura dell’odio e della contrapposizione esasperata (alimentata e fomentata dalla sinistra), i due grandi partiti nazionali apparterranno alla stessa coalizione.

Meno male che Linus c’è.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: