Pubblicato da: cescocesto | 2 febbraio 2010

Ma tutto questo ammore non sarà un po’ eccessivo?

Il mondo è in guerra, il divario tra ricchi e poveri continua ad aumentare, a scuola gli alunni mandano in culo i professori, nei parchi si dà allegramente fuoco ai barboni, su youtube girano video di gente pestata a sangue per puro divertimento.

A sentire queste parole di pessimismo verrebbe da abbattersi, quasi quasi da deprimersi. Ma. C’è un ma. Anzi, c’è un MA!
Come in ogni libro fantasy che si rispetti, in cui il mondo devastato dal caos viene salvato dal portatore di luce, anche il nostro paese sarà salvato dal portatore di Ammore con la A maiscuola.
Perché noi..

Già, noi (noi? chi? i lettori del libro? noi popolo italiano? noi chi?) amiamo Silvio. Avvistato in rapide pubblicità all’ora di pranzo prima su Rete4 e poi anche su Canale5 (facendo inorridire il povero Daniel, a cui credo sia tornato a gola il cibo appena consumato), ora sbarca in edicola.
Correte a comprarlo, prima che vada esaurito. Certo che se come me state a Livorno, dovrete probabilmente girare un bel po’ prima di trovare qualche edicolante che non vi rida in faccia o vi cacci dall’edicola a pedate (forse quell’edicoletta con i calendari del Duce può essere la scelta giusta).

Al di là della pagliacciata in sè e per sè, che si commenta da sola (ma se siete curiosi del contenuto, qua trovate una veloce recensione, che pone l’accento sulla pochezza tecnica dei mezzi con cui Silvio è stato fotoscioppato), forse è il caso di cominciare a farci due o tre domandine.
E cominciare a preoccuparci.
Sentire la leader di Silvio ci manchi, probabile candidata PdL nelle liste delle regionali del Lazio, dire a Gad Lerner ieri sera “Io stimo il mio presidente, ma non solo: non mi vergogno di dire che io gli voglio bene!” (o qualcosa del genere, ero scosso dai conati e questo più o meno è ciò che ricordo) in un normale paese democratico farebbe sorridere.
Ma noi non siamo un normale paese democratico, siamo l’Italia.
L’Italia di Berlusconi.
L’Italia del Partitodell’ammore.

Da quando la politica è amore contro odio? Da quando il confronto politico è uno scontro tra angeli e demoni? Da quando chi non è d’accordo con una parte politica è un malvagio, invidioso, rancoroso (per non dire che è uno sporco comunista che mangia bambini a pranzo e cena)? Per non parlare del fatto che il cosiddetto “Partito dell’Amore” è alleato alla Lega, il partito della non-tolleranza, che caccia via dall’Italia dei poveri disperati fuggiti dalla miseria e dalla guerra e vuole relegare i figli di immigrati in classi-ghetto.

L’amore, quello vero, dovrebbe essere una cosa intima, sussurrata sottovoce all’orecchio se non detta solo con uno sguardo o un gesto. Non un qualcosa di urlato, che “o ce l’hai o non ce l’hai”.
Ma probabilmente il fatto che il leader del Partitodell’ammore sia anche il proprietario di Canale5, che ospita il Grande Fratello dove perfetti sconosciuti si gridano “amore mio ti amo” piangendo da occhi, naso e orecchie, parla da solo.

E allora, piuttosto, ridateci Cicciolina, Moana Pozzi e il Partito dell’Amore, e tenetevi ‘sto scempio del Partitodell’Ammore.

Annunci

Responses

  1. Come chi ama silvio? Ma TUTTI.
    I capi di un partito, in una democrazia, si rispettano, si apprezzano, si stimano; mica si amano.
    E’ solo nelle dittature che si crea il fenomeno di adorazione del capo, è solo nelle dittature che il capo si ama.
    Teniamocelo a mente.

    • dittatura? occhio che ci chiudono se usiamo termini anti-italiani e anti-democratici.

  2. moana santa subito.
    l’ho letto su vari muri qui in città.
    qualche tempo dopo ho scoperto che alcune di quelle scritte le aveva fatte il mio ex.
    e aveva ragione.

  3. quando accadono cose così …io mi dico sempre che le puttane o zoccole (termine che preferisco come spiegato in mio post) non sono quelle per strada o negli appartamenti ma si trovano a Roma e nei vari palazzi dei feudi cittadini.
    quando entrò Cicciolina in parlamento si parlò di offesa alle istituzioni…per me era lei a dover sentiirsi offesa a sedere con Craxi..Forlani..e la marea di mafiosi..concussi..indagati..e ladri che c’erano in quella sede (molti sono ancora lì ed altri dello stesso livello hanno sostituito i vecchi).
    a.y.s. Bibi

  4. @laragazzaconlavaligia: altro che wojtyla.

    @bibi: sono totalmente d’accordo con te.
    e bisognerebbe indagare come fa certa gente a farsi crescere le radici dal sedere.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: