Pubblicato da: cescocesto | 1 marzo 2010

Bianca mi porterà rancore in eterno


Oggi ho portato Bianca a sterilizzare.
(se questo nome non vi dice nulla, siete degli sciamannati di poca memoria. recuperate subito la mia stima andando a leggere qui)

Premetto che, fosse per me, lascerei cani e gatti vivere felicemente e libertinamente la loro vita sessuale, ma questo provocherebbe in qualche anno un aumento esponenziale del numero di inquilini di questa casa, con conseguente sovraffollamento del giardino (per i cani) e di termosifoni , letti e divani (per i gatti).
Inoltre, nel caso di Bianca, la sterilizzazione era necessaria per due motivi:
motivo uno – profilassi del tumore del tumore mammario
motivo due (decisamente la discriminante in questo caso) – non è consigliabile che due cani fratelli, di cui uno con l’anca sbilenca, si accoppino (nei miei incubi escono robe tipo cani con tre zampe, nove code o due teste). E non mi dite che due fratelli non si accoppiano, è tutto documentato qui!

Così oggi ho portato la facocera dal veterinario.
La poverina ha annusato subito che c’era qualcosa di sinistro nell’aria quando la giovane ragazza carina e affettuosa, dopo qualche carezza e grattatina di orecchie, le ha piantato un ago nella coscia sinistra.
Cinque minuti dopo era lessata per terra con la lingua di fuori, ma con gli occhi aperti e uno sguardo del tipo “me la pagherai” rivolto a me, che la abbandonavo lì da sola in balia di quei macellai.
Tornato a casa, ho trovato il povero Biagio in paranoia: alle turbe mentali per l’assenza della sorella maggiore, si è aggiunta la preoccupazione per degli strani volatili che giravano in cerchio sopra il giardino emettendo versi sinistri e minacciosi (leggi: gabbiani, arrivati insieme alle zanzare allo scoccare del primo Marzo), e si è rifiutato di venire in giardino perché sarebbe stato sicuramente preda dei loro attacchi canicidi.

Dopo due orette, lasciato Biagio alle sue paranoie, sono tornato a prendere Bianca.
L’ho trovata sdraiata sul pavimento dell’ambulatorio, con un po’ di bava intorno alla bocca.
Stavo già per lanciarmi in un “Oh mio Dio, la mia dolce, povera, piccola, tenera, canetta sta sbavando! Pazzi assassini!”, ma la veterinaria mi ha stoppato (che abbia già visto scene del genere? probabilmente sì, a giudicare da come certa gente in sala d’attesa abbracciava e sbaciucchiava i figlioletti pelosi) con un “Non ti preoccupare, è normale”.
Dopo la bava ho notato il sangue, proveniente dalle due dita extra delle zampe posteriori (sì, questi cani sono un po’ sottomarca, ma li amiamo lo stesso) che, approfittando dell’anestesia, il veterinario ha tolto. Il problema è stato risolto con una garza chiusa da una fasciatura verde a entrambe le zampe, a mo’ di calzino.


Ho pagato e sono uscito in sala d’aspetto. Si è levato un coro di “Oooooh..”, “No, poverina, cos’ha?” e “Oh, ma povera!” da parte delle madri dei figli pelosi in sala d’aspetto (avrei gradito anche un “Guarda ganzo, c’ha i calzini verdi!” per sdrammatizzare ma non c’è stato), ma la mia spiegazione che stava bene ed era solo un po’ fatta le ha tranquillizzate.
Poi ho caricato in macchina Bianca, che mi ha guardato con gli occhietti sofferenti della serie “Guarda cosa mi hanno fatto. Tu lo sapevi, e mi ci hai portato lo stesso”. Sguardo che ha ripetuto quando si è accasciata nell’angolino del salotto.

A niente sono servite le coccole, le carezze, la coperta appoggiata con delicatezza e amore sul suo corpicino. Continua a guardarmi con un misto di sofferenza e delusione.

E pensare che non le ho ancora messo il collare elisabettiano (o per in non addetti ai lavori come me, il collare a imbuto). Allora sì che mi odierà.

Annunci

Responses

  1. Noooooooooo…biancaaaa…
    E vedrai quando toccherà a biagio..poooooooooooooveri

  2. Beh, qualcuno doveva pur farlo…

    • era uno sporco lavoro, ma qualcuno doveva farlo. 😉

  3. Capisco che sia anche per il suo bene, però povera cagnolina.
    Per quanto riguarda la sterilizzazione non era “più meglio” lasciarle provare almeno una volta le gioie del sesso?

    Capisco il problema del sovraffolamento però a me ‘ste pratiche di asessualizzazione, castranti e vagamente clericali non piacciono.

    Besos
    S.

  4. @daniel: biagio rimarrà con le sue amate pallette integre. abbiamo deciso che, vista l’operazione di ricambio delle anche sbilenche che lo aspetta, almeno quelle gliele lasciamo.

    @silvana: lo vedi, predico bene e razzolo male! in realtà sono sessuofobo come e peggio di razzingher.

    è stato il veterinario stesso a sconsigliare di farle provare le gioie del sesso.. già i due canetti sono figli di fratelli, in più portatori del gene An-Sbil (anca sbilenca), se si fossero accoppiati c’era serio rischio che i figlioletti uscissero fortemente “tarati” fisicamente..
    e poi scongiuri il tumore al seno, che il mio primo cane è morto così e quindi se devo mettere il tutto sul piatto della bilancia preferisco che non provi le gioie del sesso ma abbia una vita lunga.

    besos

  5. Non è che se avesse fatto sesso soltanto una volta prima di sterilizzarla si beccava per forza il tumore al seno.
    Per quanto riguarda l’accoppiamento fra consanguinei: non ci sono altri cani nel vicinato con cui farle fare un “giro”?

    Sessuofobo che non sei altro!!!!

    • in realtà, non sono sicuro che non abbia sperimentato le gioie del sesso.. biagio ci ha provato una settimana buona e non sono sicuro che lei alla fine non abbia ceduto (se così fosse però, sarebbe una svergognata!).
      purtroppo i cani del quartiere sono tutti “in”, cani di razza che non si abbaserebbero al sesso occasionale con una povera bastardina, per giunta gratis. pare infatti che ci sia tutto un mondo dietro il sesso tra cani.. praticamente, il padrone della femmina paga il padrone del maschio (proporzionalmente al valore della razza del cane) per una bottarella, e a questo tocca poi una certa percentuale degli eventuali cuccioli. ovvio che i cani in del quartiere non si abbassano, mentre quelli non di razza sono troppo piccoli rispetto a bianca e non ce la farebbero. (ad esempio c’è una famiglia che in luogo di un canone ha tre canini, pazzi e rabbiosi. anche loro bastardini, ma non è proprio fisiologicamente possibile.. non ci arriverebbero!).

      sotto questo aspetto, le gatte sono molto meglio: quando sono in calore se ne vanno un po’ a giro smiagolando e recuperano tutti i maschi del circondario. se poi sono particolarmente giovani e sexy, come l’ultima gatta che mi ha fatto i cuccioli, sono i maschi stessi a comparire in giardino e a grattare alle finestre. (certe struggenti scene d’amore, con lei dentro e lui fuori che si guardavano con un misto di amore e lussuria!)

  6. sono d’accordo con cesco e col veterinario. come diceva il mio ex topetto, “sono più facili da sopportare 19 anni senza averlo mai fatto, che 19 minuti quando sai com’è”. almeno – forse – bianca sarà tranquilla. sempre che non sia avvenuto l’incesto. ma nel caso vedila così: nell’antico egitto, i matrimonio tra due fratelli era il best of, perché veniva fuori la stirpe divina per eccellenza.
    non sottovalutare, per contro, i bastardini piccoli. ricordati la regola della L.

  7. ahahah, sono d’accordo con la massima, totalmente.

    e non mi era passata per la testa la regola della L. ora che mi ci fai pensare, il mini-cane di un mio amico è dotato in maniera imbarazzante. (non che io vada a cercare rogne in quelle zone, ma spesso quando lo accarezzo, si sdraia e mostra la mercanzia!)

  8. cvd.
    come volevasi dimostrare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: