Pubblicato da: cescocesto | 17 marzo 2010

Cominciano le epurazioni al Tg1

Ecco, che le epurazioni comincino.
Anzi, proseguano.

Non contento di aver fatto allontanare da Rai3 -con non poca fatica- lo storico direttore Paolo Ruffini, con la scusa di una “promozione” a direttore del -occhio al nome fumosissimo- coordinamento centrale di RaiDigit (piattaforma che, se esistesse, dovrebbe gestire il passaggio della Rai al digitale terrestre e il lancio di nuovi canali digitali), Berlusconi, attraverso la longa manus del direttorissimo Minzolini, ha fatto silurare Massimo De Strobel, caporedattore centrale del Tg1 da diciotto anni. De Strobel aveva superato indenne diciotto anni di cambiamenti ai vertici del mondo politico e del cda Rai, ma questa volta gli è andata male.
Reo di non aver firmato il famoso documento in favore del direttorissimo redatto da una parte del Comitato di Redazione Rai, Strobel è stato sostituito da Leonardo Sgura. Che, guardacaso, il documento l’aveva sottoscritto e firmato.

Da tutto ciò risulta evidente come Berlusconi abbia imparato dagli errori del passato: basta editti bulgari urlati a gran voce, che provocano solo solidarietà per i giornalisti cacciati, via alle operazioni sotterranee e ai ricatti morali e materiali.
Un’eventuale cacciata di Santoro o un oscuramento di Ballarò avrebbe occupato le prime pagine di tutti i giornali, mentre la notizia dell’allontanamento di De Strobel occupa il classico riquadretto in quarta/quinta pagina, quelli che leggi solo se hai tempo e salti senza guardare se invece leggi di fretta. E parlo di Repubblica. Figuriamoci negli altri giornali.

Detto ciò, vi lascio alla magistrale imitazione di Minzolini fatta a Parla con Me, altro programma odiatissimo dal Miglior-Presidente-del-Consiglio-ne-secoli-dei-secoli-amen.

Annunci

Responses

  1. E’ diventato bravissimo o noi ancora più coglioni, perchè quando fece l’editto bulgaro ci furono forti reazioni sia della gente che degli altri organi di comunicazione.
    Oggi no, tutti zitti e se non proprio zitti, rassegnati

  2. secondo me bisogna considerare due cose: l’atteggiamento più “strisciante” rispetto al passato (non caccia i grandi giornalisti che vanno in prima serata, ma i redattori che preparano i tg e che nessuno conosce o ha mai sentito nominare) e il fatto che ormai i normali anticorpi della nostra democrazia stanno andando a “donne di malaffare” uno dopo l’altro e l’opinione pubblica è ormai assuefatta alle azioni di Mister B che non reagisce più nemmeno ad azioni scandalose come queste.

    vediamo domani che succede a roma.

  3. […] le epurazioni al Tg1 Al Tg1 sono passati dalle epurazioni “silenziose” dei caporedattori storici al siluramento dei volti noti dei tg della mattina e della […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: