Pubblicato da: cescocesto | 17 agosto 2010

Caro Presidente.. (2)

Caro Miglior Presidente del Consiglio degli ultimi tremila -ma che dico, seimila- anni, avrei qualche appunto da fare in merito alle ultime dichiarazioni sue e dei suoi collaboratori contro Napolitano e contro l’idea di un eventuale governo tecnico.

Sarà certo d’accordo con me se osservo che la sua maggioranza è in crisi, da un mesetto a questa parte.
Quel furbetto di Fini e quel poco di buono di Bocchino ce l’hanno fatta a farsi il loro gruppo autonomono dal PdL, smarcandosi dalle sue posizioni ipergarantiste, antiliberali e -se mi permette- fascistoidi.
Ora sono lì che se la godono, quei trentatré/trentaquattro traditori, flirtano con Di Pietro sulla giustizia, inciuciano con Casini sui temi della famiglia, battono spudoratamente Rutelli e i suoi benzinai dell’Api. E fanno proposte assurde come fare una legge sulle coppie di fatto e riformare l’oscena legge 40 sulla fecondazione assistita.
Meno male che la sua task force di giornalisti, guidata dalla fedele accoppiata Fede/Feltri si è già avventata sulla notizia della casa a Montecarlo affittata al cognato del traditore, così potrete dimostrare che il mite Gianfranco non è immune ai vizi tipici dei politici nostrani.
Lungi da me difenderlo, ma mi chiedo: cos’è un affitto sottoprezzo rispetto alle accuse di corruzione, riciclaggio, coinvolgimento in società segrete e collusione con la mafia fatta ad alcuni dei suoi più stretti collaboratori?

Credo lei dovrà concordare con me anche sul fatto che è normalissimo che un Presidente della Repubblica di uno stato democratico cerchi di abbassare i toni di un conflitto politico e (ormai anche) personale invocando la cessazione di manovre atte a destabilizzare il clima politico, il cui scopo è chiaramente quello di poter scaricare su Fini e i suoi un’eventuale caduta del Governo, in modo che gli elettori di destra alle prossime elezioni possano essere tentati di “punire” il Presidente della Camera negandogli il proprio voto e regalandolo a lei, caro miglior Miglior Presidente del Consiglio degli ultimi seimila -ma che dico, novemila- anni.
Lei e i suoi avete dichiarato che un governo tecnico, appoggiato da maggioranze “altre” sarebbe -udite udite- incostituzionale.
Scusi eh, forse sono io che ho capito male, ma lei non la odiava la Costituzione italiana? Non era un “pastrocchio cattocomunista” della peggior specie? Perché allora, adesso, ci si aggrappa disperatamente nel tentativo di salvare il suo Governo e la sua poltrona?
La nascita di un governo istituzionale sarebbe tutt’altro che incostituzionale, sarebbe la naturale reazione di un paese -tuttora!- democratico, sarebbe la dimostrazione che i famosi “anticorpi” contenuti nella Carta, quel sistema di pesi e contrappesi, funzionano ancora, nonostante tutti i suoi fallimentari tentativi di annientarli.

Le do un consiglio, caro Presidente: si prenda qualche giorno libero, se ne vada ad Arcore, stacchi il telefono, spenga la televisione (magari guardi qualche Tg4 così vede come Putin sta salvando la Russia dagli incendi sul suo canadair), bruci le sue scorte di giornali e si legga la Costituzione.
Vedrà che si parla di Parlamento, di leggi (non solo di decreti), di maggioranze non vincolate al mandato elettorale (un controsenso incostituzionale che avete prodotto voi con il Porcellum), e di democrazia, non ancora di monarchia.
Ma forse questo sarà ancora peggio che la lettura del Fatto Quotidiano.

(Ebbene sì, sono tornato. Le vacanze sono finite. Oggi è una comparsata, ma da domani a pieno regime. Risponderò ai commenti e tornerò a infestare tutti i vostri blog)

Annunci

Responses

  1. benrientrato!! ultimamente sto cercando di disintossicarmi dalla politica italiana…avvisatemi quando cade il governo!! attendo speranzosa…

    • guarda, per esperienza personale.. quando non mi aggiorno per uno/due giorni succede sempre qualcosa: due anni fa, non lessi il giornale per due giorni e si dimise mastella facendo andare in crisi il governo prodi, quando sono stato a monaco tre settimane fa fini ha fatto il gruppo autonomo.. speriamo che succeda qualcosa di rilevante anche nella tua fase di “distrazione volontaria”. in tal caso, ti avviseremo subito!

  2. ed era anche ora!
    Cominciavo a pensare che c’era stato davvero il Diluvio Universale e nessuno mi aveva avvertito.
    a.y.s. Bibi

    • ciao bibi!
      guarda, qua a livorno più o meno il diluvio universale c’è stato.. e anche oggi tuona!

  3. Anch’io avevo optato per la disintossicazione. Anche perchè di veleno ne avevo accumulato troppo. Ma adesso ho rizzato di nuovo le antenne. Qualcosa si muove e spero non sia solo un altro falso allarme.

    Certo è che quando ieri ho letto dell’associazione governo tecnico-incostituzionalità… altro che ridarella isterica. Vomito.

    • anch’io ho le antenne drizzate.. se cade il governo, non voglio perdermi nessun passaggio. voglio andare a fare i caroselli e stappare lo spumante.
      e devo mandare un messaggio acido ad un amico che due anni fa mi scrisse “è finita, tutti a casa! ciao ciao mortadella!”.

      • E’ bello rendersi conto che neanche lui è eterno.
        Oddio… lo spero. Ho deciso che starò calma finchè i miei sogni non si saranno avverati. Dovessi sbagliarmi ancora, questo colpo sarebbe troppo pesante da assimilare.

  4. Dai che ci siamo.

    Zacforever

  5. Questi sanno benissimo cosa dice il diritto costituzionale in materia, è che da bravi paraculi strattonano la costituzione a loro uso e consumo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: