Pubblicato da: cescocesto | 4 settembre 2010

Il posto fisso non serve, parola di Paparazzinghe.

“La domanda del posto di lavoro e con ciò quella di avere un terreno sicuro sotto i piedi è un problema grande e pressante, ma i veri punti fermi per i giovani risiedono nella fede e nell’insieme dei valori che sono alla base della società e che provengono dal Vangelo”.

Voi pensate che questo blog sia laico, sinistroso e anticlericale.
Voi pensate che questo blog sia contro il Papa, contro gli ex DC e contro i preti.
Voi probabilmente pensate che a questa notizia sarebbe seguito un post di fuoco, con frasi incazzate del tipo “dagli un po’ del tuo miliardo di euro dell’otto per mille a quei poveri precari!” o “cosa ne vuoi sapere tu, Paparazzinghe, di cosa si prova a non arrivare alla fine del mese?”.
E invece no.
Perché quelle parole hanno un loro preciso significato.

Non si arrabbino con quel sant’uomo i professori precari che non sono stati riassunti, i ricercatori precari sottopagati, i precari che con tre lavori riescono a portare a casa a fine mese lo stipendio di un impiegato con contratto a tempo determinato: la soluzione dei vostri problemi è contenuta esattamente nelle parole del Papa.
No, non dovete leggere un parola sì e una no per vedere se esce un’altra frase più sensata.. dovete prendere le sue parole, alla lettera.
“Usate il Vangelo e la fede”.
In fondo, a cosa serve uno stipendio?
a) comprare da mangiare
b) pagare le bollette e l’affitto/mutuo di casa
c) qualche vizietto (sigarette, vestiti..)
E allora, cari amici precari, la soluzione è proprio davanti a voi.. nella fede e nel Vangelo!

Avete fame perché è il 31 del mese e non avete più soldi per fare la spesa?
No problem.
La soluzione? Vangelo e Spirito Santo.

Mettete, con qualche giorno di anticipo, una padella con due dita d’olio di fronte alla finestra più illuminata di casa. Lo Spirito Santo, o Luce Divina, provvederà a portare l’olio alla temperatura ottimale per friggere.
Sminuzzate qualche pagina del Vangelo e dategli la forma che più vi piace: cuori, croci, colombe.. e calatele nell’olio caldo.
Fate soffriggere il tempo necessario affinché la parte esterna dei pezzetti di carta diventi croccante ma la parte interna resti secca, poi tirateli fuori.
Asciugateli con una pagina del Vangelo e conservate l’olio, che potrete riusare nei giorni successivi.
Se l’avete, aggiungete sale q.b. e bon appétit!
N.B. le lettere ai Corinzi hanno un retrogusto speziato, la lettera ai Galati ha un ché di dolciastro e l’Apocalisse un vago sentore di menta piperita.

Vi scade la rata dell’affitto e non potete pagarla perché riceverete il vostro mini-stipendio da co.co.co. solo tra due mesi?
No problem.
La soluzione? Vangelo e pennarelli.

Ritagliate con righello e taglierino una pagina del Vangelo delle misure di 15x5cm. Col pennarello rosso scrivete in stampatello: PAGHERÒ, seguito dal vostro nome, cognome e data di nascita (pennarello nero) e poi dall’importo della rata di affitto. In blu, sotto, scrivete GARANZIA, seguito da cose materiali di poco conto tipo “la mia macchina”, “la casa dei miei genitori”, “tutte le mie scarpe” (consigliato per le donne) o da cose più importanti -consigliato per cifre più elevate- tipo “la mia anima immortale” (questa garanzia non è accettata da tante banche, ma la Satana Bank e la Cassa Lucifero sono sempre ben felici di garanzie come questa).

Siete tristi perché siete al verde e vorreste tirarvi su con qualche vizietto, ma non potete permettervelo (perché siete al verde!)?
No problem.
La soluzione: Vangelo, una sigaretta scroccata e dell’alcol denaturato.

soluzione 1: come fare una SS (Santissima Sigaretta).
Fate a pezzetti piccolipiccolipiccoli una pagina del Vangelo. Poi scendete per strada, scroccate una sigaretta a un passante promettendogli in cambio un posto nel Regno dei Cieli, rompetela, prendete un po’ di tabacco (e mettete via il resto per future necessità) e poi paccate una sigaretta, usando due pagine di Vangelo -e cosa sennò?- come cartina e come filtro (per il filtro, arrotolare una sottilissima spirale).
In quattro e quattro otto e quattro sedici (?), eccovi una Santissima Sigaretta, da accendere grazie allo Spirito Santo che si manifesterà alla vostra finestra (procedura analoga a quella per scaldare l’olio, vedi sopra).
N.B: lettere ai Tessalonicesi nicotina 0,3mg CO6 mg; lettera ai Romani nicotina 0,5mg CO 8mg; Apocalisse nicotina 0,7mg CO 11mg)
N.B.: tempo medio di accensione da 30 a 60 minuti.

soluzione 2: come fare un AA (Alcol Apostolico).
Strappate da 4 a 6 pagine (a seconda del grado di apostolicità che volete ottenere) degli Atti degli Apostoli, e lasciatele a macerare con 5-10 litri (a seconda del grado alcolico che volete ottenere) di alcol denaturato, che costa meno. Dopo dieci giorni togliete e strizzate le pagine, che potete riusare fino a una decina di volte, finché l’inchiostro non sarà del tutto scomparso.
Avete ottenuto l’Alcol Apostolico, che potrete aromatizzare con tutto quello che volete: crocifissi tritati, pezzetti più o meno grandi di ostia, acqua della fonte battesimale e chi più ne ha più ne metta.

E allora, cari precari e cari disoccupati, non vi sentite sollevati?
Ora devo proprio lasciarvi, che sento l’olio che ho messo alla finestra quattro giorni fa che comincia a sfrigolare.

Annunci

Responses

  1. Questo post è assolutamente, ma assolutamente, ma assolutamente GENIALE.
    Il tuo miglior post di tutti i tempi.
    Giuro sulla mia anima immortale…

    • grazie silvana!
      e grazie per aver messo il link su oknotizie, che mi ha fruttato una quantità di visite che mmmmmai pensavo avrei potuto raggiungere! 🙂

      • Quante ne hai avute?
        Prego, comunque.

      • oltre 500! e 350 il giorno dopo.. cose pazze per i miei standard (il record erano le 290 visite per il post berlinese).

  2. Geniale con un pizzico di sapor sulfureo…

    • quell’odorino di sottofondo di dannazione futura che non guasta!

  3. SEI UN VERO GENIO DELLA PAROLA! Ho un rigolo verdastro che mi cola ai lati della bocca…sarà invidia per l’opinione sopra scritta e da promuovere e condividere con il mondo o solo schiuma di rabbia per il coraggio del santo uomo di affermare quanto sopra alla povera gente che pure ha fede in lui e quindi ricorrerà alla frittura da te suggerita?

    • grazie dei complimenti loretta!
      per quanto riguarda la schiuma verdastra.. forse un po’ tutte e due le cose.. fumati una Santissima Sigaretta che così ti rilassi. 🙂

  4. “il posto fisso non è tutto” detto da uno che:
    – guadagna miliardi
    – lavora una volta la settimana da casa sua
    – ha centinaia di tenute dove spostarsi per le ferie su cui non paga una lira di tasse
    ma sopratutto….
    – il suo posto di lavoro non glielo tocca nessuno finché non muore!!!!!!!!

    • “lavora una volta la settimana da casa sua”.. però fa gli straordinari ogni sera pregando per le nostre anime immortali!

  5. avrei fatto notare anche io l’ultimo punto della risposta di freespotty se internet non mi si fosse incastrato ieri sera. comunque, ti dirò che pensavo che le apocalisse fossero più pesanti.. mica avrai dato la ricetta per le apocalisse light?? 😀

    • mmm.. effettivamente erano più pesanti fino a qualche tempo fa, ma c’è stata una diffusa protesta dei consumatori e le hanno un po’ alleggerite.
      però ci sono le ApocalisseStrong (nicotina 0,95mg e CO 15mg), te le puoi fare con una pagina e mezzo e sono delle autentiche bbbombe.

  6. Quando era piccolo mio cugino, alla domanda: “che cosa vuoi fare da grande?” rispondeva sempre: “il Papa”.
    Sono passati più di vent’anni e lui ha evidentemente cambiato ambizioni, ma sono ancora convinta che avesse le idee più chiare di tutti…

    • concordo, tuo cugino aveva già capito tutto del mondo.

  7. cesco, sei il mio salvatore!!! ora potrò, nell’ordine:
    1. smettere di preoccuparmi se il mio contrattuccio da co.co.co non viene rinnovato il prossimo gennaio
    2. smettere di studiare per quel concorso che mi darebbe (forse) qualche possibilità in più di non perdere il posto
    3. fabbricarmi una Santissima Sigaretta 8visto che ho appena finito il pacchetto normale)

    grazie, sei sempre the best ♥

    • vedi fra? basta affidarsi alla fede, e tutti i tuoi dubbi, problemi e incertezze spariscono nel tempo in cui ti fumi una SS. 😀

  8. io ti stimo.
    mi hai illuminato in merito alla mia condizione precaria di studentessa fuori sede e lavoratrice a nero e sottopagata.
    dopotutto qui il soffritto non manca mai.

    • non ringraziare me, ringrazia Paparazzinghe, io sono solo la sua voce.
      e visto che tra poco è ora di pranzo, buon appetito con un buon soffrittino di Vangelo.

      • Ringrazio!
        Oggi risparmio il Vangelo per cena. Bisogna stringere la cinta! Non sia mai dovessi consumare in fretta il Vangelo.

      • il trucco è mangiare in fretta, così ti riempi prima anche mangiando meno.

  9. Effettivamente le possibilità del vangelo son davvero tante….
    Se si staccano le pagine dppie ci scappa anche una schicchissima tovaglina!

    Probabilmente lo usano anche i precari cinesi con ricette orientali sopraffine!!!

    I v a n

    p.s. Complimenti!

    • la faccenda della tovaglietta non mi era venuta in mente.
      grazie della preziosa integrazione a questo vademecum!
      e grazie per i complimenti. 🙂

  10. Meglio che non commento!
    E condivido, tutto!

    • sono cose che ti fanno cascare le braccia, vero?

      ps. mi sa che hai messo il link sbagliato, esce un misterioso sito di altervista cliccando sul tuo nome! (ma non preoccuparti, con le mie doti da hacker ho trovato il tuo blog e me lo vado a spulciare)

  11. io pensavo di pagare la rata universitaria con un rosario al posto del ”classico” (e superato) assegno.
    bha….e ripeto…bha!
    vivesse davvero come sanFrancesco per 2 settimane quest’uomo, poi vediamo se non inizia ad imprecare e piangere dalla miseria
    (sono stata troppo cattiva?)
    ah si,dimenticavo…ARIbha!!

    • san francesco? chiiii? quello che predicava la povertà? superatoooo! 😛

  12. Sono basito.
    Semplicemente geniale.

    Ciao,
    zacforever


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: