Pubblicato da: cescocesto | 21 giugno 2011

Tototema 2011 by VoyaCesc

Domani è il M-Day, cari maturandi.
Avete paura? Pensate di non essere abbastanza preparati e vorreste sapere in anticipo gli argomenti dei temi di domani per passare la notte a ripassare? Noi siamo qui per voi!
Dopo il successo del TOTOTEMA 2010, ecco a voi, cari maturandi esploratori della conoscenza, il TOTOTEMA 2011 firmato VoyaCesc.
Pressoché infallibile, sicuro al 99,9‰, affidatevi al nostro tototema e domattina farete un figurone con i vostri compagni quando rivelerete le tracce esatte prima che la busta venga aperta, meglio del Divino Otelma!

Analisi del testo
L’anno scorso avevamo predetto che l’analisi del testo sarebbe stata su un brano scelto tra una triade che comprendeva Renato Terpolilli, Domenico Titomanlio e Giuseppe Tirinnanzi.
È uscito Primo Levi, ma solo perché le spie del Ministerto della (d)Istruzione hanno hackerato il nostro database e hanno scoperto che avevamo scoperto il nome e hanno cambiato traccia nella notte della vigilia.
Quindi: chi sarà l’autore di quest’anno?
Presto detto, consultando le nuvole e i cumulonembi. La Cumulonembologia™ (brevetto di Giuliano Tempestoni, ultimo acquisto del nostro team) ci dice che domani ci sarà sole su quasi tutta Italia, tranne che qualche nuvola sul Nord Italia. Una situazione del genere corrisponde nel “Grande Libro dei Cumulonembi” a Sbrudelma la suora sporcacciona, è presto chiaro che il brano da analizzare sarà un pezzo del Decamerone di Giovanni Boccaccio.

Saggi brevi
Anche quest’anno ci siamo affidati a tre diversi sistemi di previsione.
Dal tiro coi dadi abbiamo dedotto che ci saranno ben cinque diverse tracce (forse. La nostra interpretatrice di dadi ufficiale, Virginia Ossocavo, è in ferie e non siamo sicuri che il fatto che sia uscito il cinque per nove volte su dieci lanci sia significativo o meno).
Dall’analisi approfondita degli ossicini di gallina (avevamo finito il pollo. Sì, ce l’ho con te, Virgina, che hai sgraffignato l’ultimo per portartelo a casa che ti eri scordata di fare la spesa) che abbiamo lanciato per terra nell’ufficio della redazione, abbiamo capito che le tracce riguarderanno futuro, ecologia e tecnologia.
Per andare a predire gli argomenti ci siamo quest’anno affidati alla cosiddetta “Divinazione dei cereali”, nuovo sistema inventato da Zulia Spighetta, un “sistema integrato” tra aliftomanzia (divinazione dell’orzo), alomanzia (divinazione del sale) e aleuromanzia (divinazione della farina).
Questi sono i risultati:
– l’orzo marcio della dispensa della Zulia ci dice che uno dei saggi sarà sul futuro dell’agricoltura, delle coltivazioni ecosostenibili e dei biocarburanti.
– il troppo sale messo nella pasta integrale dal marito di Zulia ci dice che ci sarà un saggio sulla desertificazione e sulla deforestazione.
– la farina caduta all’interno della dispensa in redazione ci dice che ci sarà un saggio sulla catastrofe nucleare in Giappone e sul futuro dell’energia
– il fondo del caffé d’orzo bevuto nel barrino qui di fronte da Zulia, a forma di punto interrogativo, ci dice che ci sarà un saggio sulla visione del futuro nel mondo dell’arte.
– i biscotti a forma di cuore rotto trovati stamani nella biscottiera dal figlio di Zulia ci dicono che ci sarà un saggio sulla separazione.

Tema Storico
Per la previsione sul tema storico abbiamo chiesto a Frustina, la chiromante che ha lo studio qua di fronte e che è membro onorario del team VoyaCesc.
Le abbiamo fatto leggere la mano a due maturandi pescati a caso nel Liceo Frottola, in cui si sono formati i nostri Maria Cancellini e Iginio Simbolotti, e lei ha sentenziato: “Papa, Parkinson, peta”.
E quindi? Quindi due interpretazioni: la vita di Giovanni Paolo II e la sua importanza nell’Europa post-comunista, oppure i tragici episodi di aerofagia e meteorismo che (si dice) funesterebbero le notti del Presidente del Consiglio.

Tema
Il fatto che da quando esiste l’Esame di Stato non sia MAI uscito un tema sull’Apocalisse, ci fa essere più che certi che questo è l’anno buono: ci sarà un tema in merito. Quest’anno, o al massimo l’anno prossimo.
Certi che questa traccia sarà la vostra scelta, e che ci prenderete almeno un buon 14, vi facciamo un grosso in bocca al lupo, cari maturandi!

Hanno collaborato:
– Giuliano Tempestoni, esperto di Cumulonembologia e autore del “Grande Libro dei Cumulonembi”
– Simona Cinissi, stagista di Virgina Ossocavo e sua sostituta per questa puntata
– Zulia Spighetta, autrice di “Cosa dice il tuo farro oggi?”
– Frustina la Chiromante, lettrice di mano e membro onorario del VoyaCesc Team

Annunci

Responses

  1. Plausibile, d’altronde! 😀


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: