Pubblicato da: cescocesto | 10 luglio 2011

E tu che scrivania sei? (Ho caldo)

La verità è che a me questo caldo mi manda in pappa il cervello.
Non sono certo una da estate, da bollori, da girare per casa in mutande, da “scrivo sul blog infilandomi cubetti di ghiaccio nella maglietta”.
Io sono uno da inverno, da freddo, da piumone, da “scrivo sul blog bevendo un tè bollente”.

Questo spiega la mia lentezza nell’aggiornare il blog dell’ultimo periodo, nonostante fatti importanti come Senonoraquando a Siena o la sentenza sul Lodo Mondadori, per non dimenticare dello svolazzamento del vestito di Kate Middleton a Calgary.
Su tutte queste cose ho abbozzato dei post, senza riuscire a finirne uno (no vabbè, sulla gonna svolazzante non l’ho scritto).
Quindi ho deciso di buttarmi sul frivolo, che richiede meno sforzo da parte dei miei neuroni troppo troppo accaldati.
Avendo la bacheca della pagina di gestione del blog piena di bozze orribili incomplete, mi è venuto in mente il caos di fogli, libri, disegni/disegnini/disegnoni, penne e vestiti che spesso alberga sulla mia scrivania. E quindi ho pensato: perché non fare un post inutile e parlare della mia (e delle vostre) scrivania?
[oh, questo è il meglio che posso dare oggi]

Le scrivanie appartengono a due grandi famiglie:
– scrivanie di persone ossessive/ordinatissime
– scrivanie di persone incasinate/disordinaterrime
Le prime, anche se affollate, mai potranno assomigliare alle seconde, poiché, per quanto magari affollate di libri, fogli e penne, l’occhio esperto potrà notare che i libri sono comunque impilati, chiusi e foderati, i fogli non spiegazzati o strappati, le penne -come minimo- sono in ordine di forma e colore.
Le seconde sono delle discariche a cielo aperto, e anche se i loro proprietari si sforzano di metterle a posto (solitamente una volta ogni due/tre mesi o quando le madri entrano in camera, le vedono e berciano: “ommmioddddio! Rendi presentabile questo posto!” o chiedono: “dov’è finita la tua scrivania? Ero sicura di avertene comprata una”), non saranno mai veramente in ordine, e soccomberanno all’entropia entro massimo due settimane (nel mio caso, due giorni).

Questo è come si presenta attualmente la mia scrivania.
Cliccateci sopra per vederla a risoluzione decente e leggere quelle scrittine che viste così sembrano caccole colorate.

N.B. La scrivania in foto è stata parzialmente sistemata prima di essere fotografata, e poi fotoscioppata per eliminare polvere, graffi e lapis superflui.

Visto che in questo periodo studio, l’aspetto è -relativamente- ordinato, non trovate? Ovviamente ci sono un po’ di cose ammassate ai lati, ma di meglio non si poteva ottenere.
Ammetto che la foto è di due giorni fa (sì, sono due giorni che penso a questo post e riesco a scriverlo solo ora. L’ho detto che son fuso!), e ora lo spazio utile (definizione di “spazio utile”: superfice della scrivania non occupata da ciarpame vario) si è un po’ ridotto. Per ora sto riuscendo a ostacolare l’entropia, ma non so per quanto ancora potrò farcela.

E le vostre scrivanie come sono?
Ordinate?
Incasinate?
Con le penne in ordine di colore?
Ammassate di roba?
Ditemi, ditemi.

Annunci

Responses

  1. Distruttivamente disordinate 😀

    • le migliori.
      (finchè poi non cerchi Quel Foglio o Quella Lettera o Quella Penna e col fischio che le trovi)

  2. Ahahah bellissima la foto della tua scrivania cesco!
    La mia scrivania è iperdisordinata 😉 c’è di tutto sopra!

    • grazie ire! se mai avrò il coraggio ve la mostrerò quando è al peggio di sé.

  3. NOOOOOOOOOOO!!!!! Anche io adoro Mafalda (dire che adoro è riduttivo!!!!).

  4. anche per me “dire che adoro è riduttivo”. Mafalda occhieggia da una “libreria fumetti only” di cui gli otto volumetti e TuttoMafalda sono i regnanti, insieme a Calvin&Hobbes.
    e ti dirò che è stata dura lo scorso natale rinunciare a questo.. http://www.magazzinisalani.it/prodotti/9788862125123

    • Ommioddio!!! Non lo avevo visto!!! E adesso come faccio? lovogliolovogliolovoglio!!!! 🙂

      • per sedare la coscienza potresti risponderle che otto volumetti a otto euro fanno sessantaquattro euro, mentre questa “edizione speciale” viene SOLO trentanove euro, e c’è pure la bellissima scatola metallica!

  5. AMO questo post, in primis perchè sono curiosa come una pulce e mi piace ficcanasare nelle altrui dimore; in secundis (?!) ci sono delle cose per cui sei ufficialmente ammesso nell’olimpo delle persone DA STIMARE ALL’ENNESIMA POTENZA (vedi: i due rarissimi bigliettini dei Baci Perugina con messaggio degno di essere letto; il telefono hamburger; …e la patacca sulla chiavetta USB, che adotterò anch’io al più presto)

    • grazie dell’apprezzamento fra! 😉
      anch’io sono un gran pillacchero, e inoltre credo fermamente che si possa giudicare una persona dalla sua camera (ti direi casa, ma nel nostro caso che stiamo ancora da babbo&mamma credo sia più indicato limitarsi alla camera. anche perché mia mamma non mi permette in alcun modo di mettere le mani sulla gestione del salotto), in maniera molto più calzante che studiando cose tipi abbigliamento, modi di fare.
      potresti fare un post così anche tu, no? così io avrò sedato il tuo desiderio di ficcanasare e tu potresti sedare il mio. 😀
      il telefono hamburger.. sigh, tasto dolente. non va più, accidentaccio! quindi in attesa di riparazione, sta lì a fare arredamento. la patacca sulla chiave usb era assolutamente necessaria: quel così faceva una luce che nemmeno Palmiro nella notte più buia.
      ah, giusto per puntualizzare, le due frasi dei baci perugina non sono sull’amore, ma sull’amicizia. non ne ho ancora trovato uno con una frase decente sull’ammore, e sono anni che li mangio (forse giusto una frase di oscar wilde, millenni fa)!

  6. Scrivania…oddio…ti posso solo dire che in passato ho avuto un ufficio con ben tre scrivanie a mia disposizione e tutte e tre rigorosamente colme di carta e cartaccia.
    Le scrivanie erano estremamente disordinate. Unico lato positivo: facevo del gran moto andando da una scrivania all’altra cercando disperatamente documenti che regolarmente non si trovano.
    a.y.s. Bibi

    • addirittura tre scrivanie? complimenti, io faccio fatica a gestirne una! 🙂
      comunque anche i miei documenti e appunti hanno importanti capacità mimetiche.

  7. se fosse per me, sarebbe tutta una porcilaia, ma obblighi familiari (e i familiari stessi) mi costringono a tenerla come la scrivania (e per estensione la stanza) di un malato ossessivo-compulsivo dell’ordine.

    • povera Lady, sotto il giogo dei familiari ordinati.. per mia fortuna mia mamma è peggio di me e non si azzarda (se non una volta al mese) a suggerirmi di mettere a posto. che poi lei ha ovviato sistemando la sua roba pure sulle scale per la mansarda, così ogni volta che c’è da salire per prendere qualcosa, si rischia la morte.

  8. uh, anche io ho il porta foto di Ikea a pellicola!!
    comuuunque.. la mia scrivania è: verde (come tutti i mobili della stanza, che con il lilla della parete sbattono che è una bellezza), piena di penne, foto, cazzate senza utilità, libri, dispense e fogli con appunti/insulti delle lezioni. poi ci sono i cd. libri, peluche e leccalecca di forme falliche a contornare il tutto sulla mensola superiore.
    rendo l’idea del caos??

    • non è bellissimo? (non sono bellissimi tutti i portafoto ikea?)

      wow, scrivania verde! che invidia. una bellezza abbinato al lilla dei muri 😉

  9. Hai una scrivania meravigliosa, Cesco.
    Si, si.

  10. ammettilo, hai fatto questo post solo per costringermi a intervenire e a ricordare in che condizioni ha sempre versato la mia camera.
    http://laragazzaconlavaligia.wordpress.com/2010/11/18/pulizie-di-primavera-a-novembre/
    no?
    anche se va detto che la mia camera ora è inquietantemente sempre in ordine. a volte mi mette quasi angoscia. e ho anche il letto sempre fatto!
    inizio a pensare di star diventando (l’intelligibilità di questa frase mi lascia perplessa) una persona ordinata.

    • che poi tra l’altro ho pensato, perché non lanci un tag? tipo: taggo le suddette persone, le quali dovranno fare un post con foto annesse della propria camera/casa/scrivania/quellocheglipare per rispondere al tag! io lo farei. specie ora che ho la camera nuova da sfoggiare hahahaha

  11. Mi pareva strano che la ragazza con la valigia non intervenisse su questo argomento, nel quale e ferratissima….

    • non so cosa esattamente tu intenda INSINUARE con questo, ma dirò che non avevo commentato solo perché credevo di averlo già fatto. 😀

  12. Ah… ecco come si chiama quel tavolo sotto quello che io chiamo “Caos consapevole!!” 😯


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: