Pubblicato da: cescocesto | 13 settembre 2011

Settembre (negatività a profusione in questo post)


Settembre.
Le giornate cominciano ad accorciare, la sera ci vuole la felpa che altrimenti ti becchi la broncostronco, ricomincia la scuola e tornano i talk show in tv.
Non ricordo chi me lo diceva, che La teoria della RagazzaConLaValigia è che l’anno dovrebbe iniziare a Settembre, non a Gennaio, e mi trovo totalmente d’accordo: a Gennaio è ancora pieno inverno, mentre Settembre è il perfetto mese di passaggio tra la calda estate e il tiepido autunno: a Settembre la natura ci cambia davanti giorno per giorno, gli alberi ingialliscono a poco a poco, perdono le foglie, e intanto l’afa estiva se ne va per lasciare il suo posto alla fresca brezza d’autunno.
Settembre non è come Marzo: Marzo è pazzo, un anno si muore di caldo e quello dopo nevica; è un mese eccessivo, ti sbatte in faccia i suoi fiori rosa, gialli, bianchi, oppure piogge infinite con raffiche di vento che ti spezzano l’ombrello appena comprato dai cinesi. Settembre invece è silenzioso e discreto, muta con lentezza, quasi non te ne rendi conto.

E poi a Settembre, dicevo, finiscono le vacanze, si torna in aula o al lavoro, riprende forma la vita politica dopo mesi di assenza, si fanno progetti per “il nuovo anno”.
E si è ottimisti, perché quando si fanno progetti si è ottimisti.
Io quest’anno non voglio fare progetti, perché mi guardo intorno ed è tutto allo sfascio.
Le borse colano a picco, fanno finta di riprendersi un giorno e poi il giorno dopo perdono il 700percento, lo spread vola e nonostante la fiducia in lui sia ormai ben sotto lo zero, Berlusconi è sempre inchiodato a quella cazzo di poltrona.
La scuola pubblica è morta, la classe insegnante è stata torturata e svuotata della sua autorità, le scuole non hanno soldi per comprare la carta igienica e intanto la Lombardia è governata da uno che ha rifatto l’esame di maturità tre (quattro?) volte.
Il clima è impazzito, l’effetto serra è trattato come una minaccia che -forse- si farà sentire tra qualche secolo mentre ne stiamo vedendo gli effetti sulla nostra pelle, intere specie sono a rischio estinzione e qua in Italia nessuno sembra voler investire nelle rinnovabili (tranne la mafia), quando l’Italia potrebbe benissimo diventare leader del settore, grazie ai cervelli che abbiamo e alla nostra geografia particolare.
La Chiesa continua a spadroneggiare, chiede soldi allo Stato per i poveri e invece ci compra palazzi da affittare ai politici, non paga l’ICI e propaganda valori come la castità dei preti che puzzavano di marcio già un secolo fa.
Il povero Obama, l’uomo della speranza e del cambiamento, è stritolato dai repubblicani da una parte, secondo i quali è uno sporco socialista che vuole la sanità pubblica e più tasse per i ricchi, e i suoi democratici, che lo accusano di aver ceduto alle lobby farmaceutiche e finanziarie.

Quali dovrebbero essere i progetti da fare in un mondo così?
Chiudere le persiane e passare il tempo a guardare video su youtube, perché, ricordiamolo, oltre alla scuola pubblica è morta da anni (ed è in avanzato stadio di decomposizione) anche la tv pubblica?
Non lo so.
Quindi inforco NildeIotti e mi vado a godere un po’ di brezza autunnale, e magari maledico qualche pedone sulla pista ciclabile, che per è sempre moooolto catartico e cancella tutta la negatività.


Responses

  1. per fortuna l’olanda ci fara’ dimenticare tutto questo…almeno per un po’. -10

  2. ecco ecco ecco! Settembre non è come marzo, è subdolo!!! Non te ne accorgi, e quando hai capito è troppo tardi.
    Tiriamoci su, dai. A volte l’unico rimedio è tè coi pasticcini al cioccolato.

    • concordo, un buon tè è sempre quello che ci vuole.

  3. ehm.. IO lo dicevo che l’anno dovrebbe iniziare a settembre 😀 tanto che tra poco volevo andare a stampare un calendarietto fatto da me (non ne trovo mai delle dimensioni giuste.. e in più ci ho scritto anche i compleanni utili!) che inizia proprio col mese di settembre.
    comunque, siccome ti vedo un po’ disilluso in questo post e non va bene, ti linko questo blog http://www.profduepuntozero.it così magari ti tiri un po’ su per la questione della scuola pubblica. per la questione dei pannelli solari, eccoti una buona notizia (che di buone notizie, anche se piccole, c’è sempre bisogno) http://bit.ly/ptxocw
    e se il clima è impazzito, penso che almeno qui ci sta regalando un settembre che sembra un agosto, e che me la godo finché è così.
    non sarà un granché come commento, ma spero che un po’ ti dedisilluda.
    e se non l’ha fatto il commento, lo avrà senz’altro fatto il nuovo verbo “dedisilludere”.

    • ..e dopo i boicottaggi del mio blog ai miei stessi commenti, ti ringrazio in ritardo per tutti i suggerimenti pro-buon umore.

      ps. settembre sembrava agosto, ma questo ottobre pare dicembre!

  4. anch’io voto per l’inizio anno a settembre; un motivo tra tutti, l’odore di libri scolastici nuovi appena stampati che ti riempie le narici per tutta la giornata, anche se l’ultima antologia che ha varcato la tua soglia risale a diversi anni fa.
    aggiungo ai suggeriti dalla RagazzaConLaValigia anche il blog http://laprofepuntoit.splinder.com/ :AIUTA TANTISSIMO A TIRARE SU IL MORALE. a presto!

  5. Mi piace questo che chiami negatività di settembre . E’ ben scritto
    E ‘ lo specchio di di una realtà che sta divenendo sempre più aberrante, di una società che tende a pensare come la terry de nicola . E sembra che per il momento non ci sia scampo . Ma mi raccomando , non rinunciare ai progetti . Siete ragazzi sani ,intelligenti , non fatevi sopraffare da questo scompiglio . Avanti così e coraggio . Ah ,guarda di rimetterti presto . Ho avuto anch’io simili disturbi , ai miei tempi Cipollini mi dava gocce di Bilifarma
    ciao

    • no, no. noi non ci arrendiamo, progettiamo e andiamo avanti. la negatività passa, in fondo siamo comunque ottimisti. (anche se è una faticaccia)

  6. buon settembra anche a te 🙂

    torna pù frequente. e grazie per trovare le parole che a volte mi perdo!

    • ma dai, tu senza parole? tu che lasci continuamente delle perle sul tuo blog? sono lusingato per il complimento. 🙂

  7. E’ un po’ che sto qui e cerco di formulare un pensiero conciso. Perché da una parte vivo la stessa negatività di settembre e non faccio che inveire. Dall’altra mi sembra che ci siano ancora motivi, oltre che qualcosa da fare per restare in piedi e continuare a vivere. Perciò istintivamente alzo la testa. Non mi va troppo di abbandonarmi a questa negatività. Dobbiamo continuare a progettare. E’ proprio in questi momenti che c’è da muoversi di più, o no?

    • ti dirò, la negatività settembrina si sta trascinando dietro l’apatia ottobrina. ma progetto, progetto, e confido in novembre. a me i mesi freddi e invernali danno sempre energia!

      • Fondamentalmente l’importante è saper riequilibrare (prima o poi) tutti i sentimenti sfiancanti che ci trasciniamo dietro. Il letargo non fa per gli uomini o per lo meno, non quello prolungato! 🙂 Non stancarti di progettare!

      • parole sante! il letargo è solo per la domenica mattina, poi bisogna rimettersi in moto 😀


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: