Pubblicato da: cescocesto | 7 maggio 2012

Maratona elettorale

Quarto intervento della Maratona Giornaliera III

Con stasera si chiude la tornata elettorale di questo “finesettimana lungo”: Grecia, Francia e amministrative italiane (sì vabbè, hanno votato anche nel land tedesco dello Schleswig-Holstein, ma -non me ne vogliano gli Schleswigolsteineisi- non la considererei una votazione di importanza rilevante).
Per noi italiani sono le ultime “locali” prima delle Grandi Elezioni, come ci ha ricordato oggi Mentana; per i francesi erano la “pagella” all’operato di Sarkozy; per la Grecia erano una dichiarazione di accettazione o rifiuto della soluzione data dall’Europa alla crisi del loro debito.
E come sono andate?
Bene. E male.

La Francia ha eletto all’Eliseo un presidente socialista dopo diciassette anni. Un presidente che nel suo primo discorso ha parlato di crescita, giovani e lavoro.
Un presidente di cui le borse, sembra, non hanno poi così paura: dopo un calo del listino francese stamani, Parigi ha chiuso stasera a +1,65%.
E tra un mese ci sono le legislative.

La Grecia ha eletto un parlamento frammentato senza che emerga un netto vincitore: Pasok e Nuova Democrazia, i “partitoni” di sinistra e destra, sono precipitati rispettivamente dal 43,9% al 13,3% e dal 33,5% al 19,1% mentre Syriza, che alle ultime elezioni non aveva superato la soglia di sbarramento, ha conquistato un sorprendente 16,09% ed è il secondo partito del paese (ma non è euroscettico e antiUE come erronamente detto oggi in molti telegiornali).
La situazione drammatica del paese ha spinto in alto i consensi verso il partito di estrema destra Alba D’Oro, che entra in Parlamento al grido di “State attenti, stiamo arrivando. Per chi ha tradito questo Paese, è arrivato il momento di avere paura”.
Il leader di ND ha già rimandato al mittente l’incarico di formare un nuovo governo, e la palla passa ora a quelli di Syriza, che auspicano la nascita di un governo di unità nazionale.
La borsa di Atene oggi è precipitata a quasi il -8%, e già si sente sussurrare “la Grecia dovrà per forza uscire dall’euro”.

E in Italia?
I risultati delle elezioni parlano chiaro: il centrosinistra -incarnato quasi ovunque nella “foto di Vasto”- vince, la Lega cala ma tiene, il PDL crolla e Grillo vola.
Con qualche caso peculiare, tipo Palermo, dove Orlando (il “sovversivo” IdV) viaggia spedito verso il ballottaggio con il candidato ufficiale del PD e Parma, unica delle “grandi città” a portare al ballottaggio il candidato del centrosinistra e il candidato del Movimento 5 Stelle (anche se, ora che scrivo, a Genova la lotta il secondo posto è sempre sul filo di lana).
Cosa dedurre da questo superficiale riassunto dei principali risultati? Che il PD, ad oggi, non “paga” il fatto di stare al governo con Monti (certo, queste sono elezioni locali e hanno una lora specifica dinamica, ma permettono comunque di analizzare l’umore dell’elettorato) mentre il PDL paga gli anni al governo e le promesse non mantenute.
Il vento dell’anno scorsco non si è calmato, il paese si sta portando a sinistra dopo anni di berlusconismo. Ed è inutile che i vertici PDL diano la colpa a Monti (“basta ai vertici ABC” dice Alfano), perché al governo prima di lui c’erano loro, le tasse le hanno alzate loro, il debito l’hanno pompato anche loro, l’Imu l’hanno progettata loro.

E questo è quanto, più o meno.
Ah, no: se siete dei “Mocciosi”, sarete felici di sapere che il buon Federico è da oggi sindaco di Rosello: candidatosi con la lista civica ‘Autonomia e libertà’ ha ottenendo l’89,47% delle preferenze (cioè 142 voti. Si parla di un paese di 300 persone).
Così potrete farvi sposare da lui! (appunto: dire alla mia amica Simona che suo fratello deve assolutamente farsi sposare da Moccia. vuoi mettere l’invidia degli amici?)


Responses

  1. […] Vai alla fonte Condividi questo post: […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: