Pubblicato da: cescocesto | 15 ottobre 2013

Sforbiciate pure la sanità, che tanto si naviga nell’oro

[C’è stato un periodo in cui su questo blog, oltre a post inutili,
uscivano anche post di pubblica utilità.
Vediamo se mi riesce ancora.]

Sono giorni di finanziaria, o legge di stabilità, o manovrina, o come diavolo si chiama.
Leggi: sono giorni in cui si taglia 10 qui per allungare 1 di là, perché c’è sempre questo annoso problema del debito-zavorra e bla bla bla.
Nello specifico, i tagli questa volta colpiranno la sanità.
Si era parlato di 3,5 miliardi in due anni, sembra che saranno un po’ meno, circa 2,65 spalmati in tre anni invece che in due.
Due miliardi e sessantacinque milioni.
Sono tanti soldi, per un settore che già regge l’anima coi denti.
Non sta a me commentare lo stato del Sistema Sanitario Nazionale, che si regge su ospedali costantemente sotto organico che sì, saranno pure pieni di baroni ma sono anche pieni di infermieri, medici e specializzandi pronti a farsi il culo a spicchi per i pazienti; però credo che sia diritto di noi cittadini sapere come sono spesi i soldi del Fondo Sanitario Nazionale.
E mi pare sia concezione diffusa che molti dei soldi assorbiti dalla sanità siano spesi male. Non parlo solo degli sprechi legati alla corruzione, ma dei soldi gestiti in maniera poco sensata.
Una delle cose che ho imparato nei miei anni di “sono uno spendaccione non posso andare avanti così” è: se spendi troppo per qualcosa, non avrai soldi per comprare qualcos’altro. Quindi devi fare una scelta, preferibilmente sensata, di COME vuoi spendere quei soldi che hai a disposizione.
Nel mio caso è stato: ti fanno schifo le nuove storie degli X-Men? Non li comprare più. E in tre mesi avrai risparmiato i soldi per un bel volumone di storie dei gloriosi anni Ottanta. Ah, Chris Claremont tu sì che eri un signor sceneggiatore, mica come queli sciamannati che dirigono ora la Marvel accidenti alle loro corna ridateci Grant Morrison! Insomma, la famosa spending review.
Penso al servizio di Report di ieri sera, in cui si evidenziava che i tecnici del ministero non sanno quale sia il ritmo di attività/inattività nella singola giornata dei macchinari per la diagnostica per immagini che nel nostro paese ha tempi ASSURDI; penso al fatto che molti pazienti di mia madre rischiano di non poter essere trattati perché l’AIFA ha stabilito che per la degenerazione maculare bisogna usare uno specifico farmaco (il Lucentis) che costa qualcosa come TRENTACINQUE volte un altro farmaco (l’Avastin) quando la pratica clinica ha abbondantemente dimostrato l’equivalenza assoluta tra i due farmaci; penso a quanto sarebbe più economicamente vantaggiosa la somministrazione dei farmaci in compresse sfuse piuttosto che per confezione, che poi ti avanza sempre quella pasticca e mezzo di antibiotico che non sai che fartene, che la butterai perché tanto scade ma che lo stato ti ha pagato.
Tre piccole cose su cui si potrebbe intervenire, le famose “operazioni a costo zero” che produrrebbero risparmio per le casse dello stato e miglioramento del trattamento dei pazienti.
Tutti i politici si riempiono la bocca con discorsi sull’inefficienza e sugli sprechi e poi tutti, a destra e sinistra, fanno tagli orizzontali con l’accetta (senza toccare la Difesa, sia mai).
Il budget del Ministero della Salute andrebbe rivisto dalla A alla Z per renderlo più attuale ed efficiente; con tutto il rispetto per la Lorenzin, che pare si stia battendo per respingere questi tagli (SPOILER: non ce la farà), ci vorrebbe un Ministro della Salute coi controcoglioni, e noi non ce l’abbiamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: